Together” (“Insieme”) è lo slogan con cui la città bulgara di Plovdiv ha vinto il titolo di capitale europea della cultura, ma anche il titolo del primo dossier di candidatura di Matera.

Insieme le due città hanno avviato e attraversato il loro percorso verso il 2019 attivando scambi di artisti, cittadini e volontari e realizzando presentazioni congiunte con la platea internazionale.

Per il 2019 sono state attivate diverse collaborazioni a partire dalle cerimonie di inaugurazione, con la partecipazione dell’orchestra D’Ambrosio di Montescaglioso sul palco di Plovdiv il 12 gennaio e la Maritza Brass Band nella città dei Sassi il 19 gennaio.

Fra ottobre e novembre, le due città svilupperanno un programma congiunto di attività denominato “Plotera weeks – Plovdiv and Matera together for an Open Future“, che si articola in tre iniziative, realizzate grazie all’incontro delle rispettive culture:

–la mostra fotografica sull’alfabeto cirillico “Delle lettere tra Plovdiv e Matera” a Matera dal 21 al 31 Ottobre (lun-gio 9:00-18:30, ven 9:00-14:00) presso la Biblioteca T. Stigliani, già allestita a settembre a Plovdiv;

–il “Mestiere Cinema Festival” dedicato al cinema bulgaro e alla composizione musicale per il cinema dal 23 al 27 Ottobre a Matera (Casa Cava, Cinema Piccolo, Palestra Area8);

–il “Fusion Urban Games Festival” dal 31 Ottobre al 2 novembre a Matera (Piazza San Francesco e Casino Padula) e dall’8 all’11 novembre a Plovdiv.

Il FUSION Urban Games Festival, è un grande festival di giochi urbani con l’obiettivo di valorizzare i territori delle due Capitali europee della cultura tramite la riscoperta e riappropriazione del patrimonio culturale materiale ed immateriale e la sperimentazione di nuovi modelli, utili a far incontrare ed interagire cittadini permanenti e temporanei interessati alla partecipazione attiva alla vita civile. I partecipanti al festival esploreranno strade affollate e angoli dimenticati, parchi fioriti e giungle di cemento, ripide colline e misteriosi spazi sotterranei. L’iniziativa è frutto di una chiamata pubblica lanciata congiuntamente da Fondazione Matera Basilicata 2019 e Fondazione Plovdiv 2019, rivolta a game designer provenienti da tutta Europa. I giochi selezionati provengono da Russia, Polonia, Bulgaria, Germania, Inghilterra, Slovenia, Romania.

Accesso con Passaporto per Matera 2019 e, per alcuni giochi, con prenotazione (aperte dal 22 ottobre). Programma: https://www.materaevents.it/progetti/87/fusion_-_urban_games_festival/1

Il “Mestiere Cinema Festival” organizzato in collaborazione con l’Istituto Bulgaro di Cultura da un’idea della regista bulgara Milena Kaneva, è stato creato per celebrare il cinema nella sua complessità attraverso la conoscenza delle varie professionalità che, contribuendo tutte insieme alla creazione dell’opera filmica, fanno emergere una magica interpretazione della realtà. La settima arte, la più giovane, che da poco ha compiuto 110 anni, ha una sua importante peculiarità: non è un’arte solitaria, come lo sono la musica, la pittura, la scultura. Non è soltanto un’arte interpretativa. E’ l’arte più aperta, la più sociale e «socievole» in assoluto, dal momento in cui nasce fino quello in cui viene vista e ascoltata collettivamente. Questa prima edizione pone l’accento sul mestiere della composizione musicale per il cinema ed è dedicato al cinema Bulgaro.

Accesso con Passaporto per Matera 2019. Programma: https://www.materaevents.it/progetti/85/mestiere_cinema_festival_-_giornate_del_cinema_bulgaro/1

La mostra “Delle lettere tra Plovdiv e Matera” è l’esito di un Open studio fotografico realizzato a maggio con i residenti delle due città, che si sono lasciati fotografare insieme a grandi lettere dell’alfabeto cirillico. Il progetto, ideato dalla fotografa bulgara Galia Yotova, a cura di Svetla Petkova, con la partecipazione dello scultore Sava Stoimenov, si basa sulla poco conosciuta storia del primo tipografo bulgaro, Jacov Kraykov, vissuto nel XVI secolo, diventato proprietario intorno al 1564 di una delle più grandi stamperie di Venezia dove stampò quattro libri in cirillico. Il materiale fotografico raccolto durante l’Open studio viene presentato in mostra insieme a fotografie, un fotolibro e le lettere utilizzate per la sessione fotografica. La mostra è prodotta dalla Fondazione Plovdiv 2019. Dettagli: https://www.materaevents.it/events/view/fotografia/4326/delle_lettere_fra_plovdiv_e_matera

Altra attività realizzata in maniera congiunta tra le due città è infine la mostra European Eyes on Japan, organizzata in collaborazione con EU-Japan Fest tra luglio e agosto a Matera e dal 21 ottobre al 27 novembre a Plovdiv. Il progetto ha consentito a un fotografo italiano e uno bulgaro di essere ospitati in Giappone per una residenza artistica finalizzata a proporre uno “sguardo europeo” sulle zone rurali e marginali del Sol Levante, mostrando al pubblico occidentale le realtà poco conosciute del Giappone contemporaneo.