È in pieno svolgimento la rassegna “Scrittori allo specchio”, dedicata ai classici della letteratura e ai loro traduttori, organizzata dall’associazione Amabili Confini. La manifestazione giunge al suo terzo appuntamento per dare la parola all’ospite protagonista della serata del 16 settembre, che si svolgerà alle 18.30 nel giardino del Museo Ridola di Matera o, in caso di maltempo, nella sala convegni dello stesso.

Dopo aver esplorato, nei precedenti incontri, i capolavori della letteratura latino-americana e inglese, giovedì prossimo Claudia Zonghetti introdurrà il pubblico nella Russia di Anna Karenina. “Una storia travolgente di grande passione e trasgressione, di sguardi incrociati, voti traditi, drammi coniugali, slanci romantici, ideali infranti, verità ultime”.

Pubblicato nel 1877, il “capolavoro assoluto della letteratura del XIX secolo” di Lev Tolstoj è stato tradotto in Italia da diverse case editrici. Giulio Einaudi Editore se n’è preso cura nel 1947 con Leone Ginzburg e settant’anni dopo, nel 2016, ne ha affidato la traduzione a Claudia Zonghetti.

Claudia Zonghetti nasce a Fano, nelle Marche. Dopo il liceo a Urbino si trasferisce a Venezia per frequentare l’Università Ca’ Foscari e dopo la laurea in Lingue e Letterature straniere, prosegue gli studi alla Scuola di Traduzione Letteraria a Torino. Da circa vent’anni traduce dal russo autori classici e contemporanei. Oltre a Michail Bulgakov, Vasilij Grossman e Lev Tolstoj, ha dato voce italiana ad Anna Politkovskaja, Pavel Florenskij, Varlam Šalamov, Nikolaj Gogol’, Ivan Bunin, solo per citarne alcuni. Nel 2009 vince il Premio Von Rezzori e nel 2011 il premio Gorky. Nel 2017 si aggiudica il Premio delle Giornate della traduzione letteraria “Giovanni, Emma e Luisa Enriques”.

La rassegna “Scrittori allo specchio” proseguirà per l’intero mese di settembre con un appuntamento a settimana. Di seguito, il calendario dei prossimi incontri:

22 settembre, “Ai confini della realtà”, a cura di Giorgio Amitrano. Conversazione su Kafka sulla spiaggia di Murakami Haruki. Presenta Claudia Zancan;

30 settembre, “I mille volti del male”, a cura di Yasmina Mélaouah. Conversazione su La peste di Albert Camus. Presenta Rita Montinaro.

Il programma completo è online su https://www.amabiliconfini.it/scrittori-allo-specchio/

L’ingresso a tutti gli appuntamenti sarà libero fino ad esaurimento posti e prevede, come da vigente normativa anti covid, l’esibizione del green pass.