Le sardine? Non sono sparite. Cercano anche loro di sopravvivere con tutti in questo mare in tempesta anche con questa iniziativa che spiegano nella nota che segue:

Ogni giorno una lettura in dialetto, in tutte le lingue e LIS. Leggimisù nasce dall’incontro della “dolce lettura” che ci dà la giusta energia!
Chi l’ha detto che la quarantena fermi le idee e i progetti?

Oggi inizia un nuovo percorso, un percorso fatto di cultura, inclusione e soprattutto di riscoperta dei valori che ci rendono propriamente umani.
Da oggi e per ogni giorno, sui canali social delle 6000 sardine Basilicata (sardinelucane), saranno pubblicati dei video in cui si leggono passi tratti dai libri delle nostre librerie o di poesie che fanno parte del nostro patrimonio letterario. Ma per quale motivo?

Per farci compagnia in questo momento difficile, per stringerci a distanza nell’attesa di tornare a farlo ancora più forte di prima.
Goccia dopo goccia, tutti noi possiamo far nascere un mare aperto d’amore, di speranza, perché nessuna notte è infinita, perché tutti INSIEME ce la faremo.
Le letture saranno non solo in italiano ma anche in altre lingue, dialetti e LIS.

Ogni giorno ore 16:00 sulla pagina instagram e facebook  (https://www.facebook.com/6000sardinebasilicata/) delle 6000 sardine Basilicata.”