Inaugurazione mostra “Matera e i suoi dintorni psicologici – 50 artisti incisori contemporanei”

– Sabato 28 ottobre 2017, ore 17,00

presso la sala “Laura Battista”

della Biblioteca “Tommaso Stigliani”

di Matera.

Conoscere i tesori della Biblioteca” è il titolo di una serie di manifestazioni che saranno organizzate dalla Biblioteca “T. Stigliani” di Matera per far conoscere al pubblico il patrimonio raro e prezioso in possesso della storica Biblioteca, ubicata in piazza Vittorio Veneto, nell’ex Convento dell’Annunziata.

Il primo appuntamento è per sabato prossimo 28 ottobre, alle ore 17,00 quando sarà inaugurata la mostra “Matera e i suoi dintorni psicologici – 50 artisti incisori contemporanei”.

All’incontro, preceduto da un’introduzione dell’allestitore della mostra, Giuseppe Filardi, interverranno il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, il presidente della Provincia di Matera, Francesco de Giacomo, e Enrico L. De Capua, dirigente della Provincia di Matera.

“Matera e i suoi dintorni psicologici” nasce come mostra itinerante promossa dal professor Franco Di Pede dello Studio Arti Visive di Matera, in collaborazione con la D’Ars Agency di Milano e curata da Paolo Bellini. Inauguratasi nel 1996 a Milano, nella Sala del Tesoro del Castello Sforzesco, per poi fare tappa a Firenze, l’esposizione, di particolare rilievo per Matera, rappresenta l’affettuoso omaggio alla Città dei Sassi da parte di cinquanta tra i maggiori incisori contemporanei (da Strazza a Napoleoni, da Bruno a Dal Prà), tra cui alcuni artisti lucani.

Le tecniche incisorie adoperate sono le più varie (acquaforte, acquatinta, punta secca, silografia, bulino, maniera nera, linoleografia, rotella) per opere che spaziano dal figurativo all’astratto. Da diversi anni, su iniziativa di Franco Di Pede, la mostra ha trovato sede definitiva nel Palazzo dell’Annunziata.

Matera e i suoi Sassi – dichiara il presidente della Provincia di Matera, Francesco De Giacomo – hanno da sempre esercitato un fascino particolare. Visitatori occasionali, studiosi, ma soprattutto artisti, sono stati continuamente attratti dal mistero che tali luoghi racchiudono. Nei loro appunti di viaggio hanno fissato nella memoria e poi reinterpretato la storia, i luoghi, la vita di questa città dall’esistenza millenaria, senza tradire in alcun modo la propria sensibilità artistica. E’ perciò motivo di orgoglio per l’Amministrazione Provinciale di Matera curare una seconda edizione del catalogo della mostra. In previsione del 2019 vogliamo offrire alla città la possibilità di fruire dell’opera di 50 artisti incisori contemporanei che hanno rivisitato Matera e i suoi dintorni psicologici“.

La Biblioteca ‘Stigliani” – sottolinea Enrico L. De Capua, dirigente della Provincia – posizionando la mostra dal terzo al secondo piano del Palazzo dell’Annunziata, intende dare maggiore visibilità e lustro ad uno dei suoi preziosi patrimoni che vanno ad affiancarsi a quello librario, costituito da testi antichi, cinquecentine, incunaboli, rare edizioni del Seicento e del Settecento, oltre naturalmente da libri moderni e periodici in continuo aggiornamento”.

Con la nuova ubicazione della mostra ‘Matera e i suoi dintorni psicologici’ – afferma Anna Amenta, consigliera provinciale con delega alla Cultura – la Biblioteca ‘Stigliani’ fa un passo importante per arricchire le iniziative culturali, gli incontri con autori e le mostre che ha in progetto di realizzare, aprendosi anche al contributo dei cittadini e di qualificate personalità della cultura locale, creando un presidio culturale pubblico indispensabile per lo sviluppo della comunità”.