Mercoledì 18 settembre 2019 alle ore 18.00, a Matera presso il nuovo centro formativo e culturale Futurandis, in Via della Scienza n. 24, la Società Filosofica Italiana sezione Lucana presenterà il libro intitolato “Il suono. L’esperienza uditiva e i suoi oggetti” (Raffaello Cortina Editore), scritto da Elvira Di Bona e Vincenzo Santarcangelo, che interverranno durante la presentazione.

La domanda di partenza è: che cosa sono i suoni? Messaggeri di informazioni cruciali per il riconoscimento degli oggetti che ci circondano o entità evanescenti e distinte da essi? Perché, pur essendo sempre sommersi da suoni di cui non siamo consapevoli, ci accorgiamo immediatamente della loro assenza nelle situazioni di più totale silenzio? Come li percepiamo? Dove si trovano? E qual è la loro dimensione temporale?

Dopo i saluti iniziali di Nunzio Di Lena, presidente della SFI Lucana Matera, interverrà l’autore Vincenzo Santarcangelo, docente del Politecnico di Torino e membro del Labont – Università degli Studi di Torino.

Ha conseguito il dottorato in Filosofia del linguaggio e della mente presso l’Università di Torino. Scrive di musica per il Corriere della Sera, la Lettura, il giornale della musica e Artribune. Si occupa di filosofia della percezione, filosofia della musica ed estetica.

In videoconferenza ci sarà anche l’autrice Elvira Di Bona, ricercatrice alla Polonsky Academy del Van Leer Institute di Gerusalemme, con dottorato in Filosofia e Scienze cognitive conseguito presso l’Università Vita-Salute San Raffaele (Milano) e l’Institut Jean Nicod (Parigi).

Si è diplomata all’Accademia nazionale di alto perfezionamento di studi musicali di Santa Cecilia. I suoi ambiti di ricerca sono la filosofia della mente, la filosofia della percezione e l’estetica.