Matera 2019 ha inteso rafforzare il suo impegno per i giovani ed ha, infatti, organizzato un calendario dedicato per le visite guidate, per venire incontro alle esigenze di programmazione didattica delle scuole, per garantire l’accesso in condizioni ottimali alle scolaresche e ai loro docenti.

Il calendario riguarda tutti gli eventi organizzati fino all’estate ed è consultabile sulla piattaforma di Matera 2019 dedicata al mondo dell’education https://education.matera-basilicata2019.it nella sezione “Matera 2019 per le scuole” (link https://education.matera-basilicata2019.it/images/progetti-mt2019/2019_scuole.pdf).

Tutti gli eventi sono inclusi nel Passaporto per Matera 2019 al prezzo di 5 euro per studente (2 passaporti gratuiti per gli accompagnatori di ogni gruppo).

Le attività dedicate alle scuole sono soggette a prenotazione obbligatoria, secondo disponibilità.

Il calendario sempre aggiornato degli eventi “adatti alle scuole” è visibile filtrando il target specifico sulla piattaforma www.materaevents.it

Per acquistare i Passaporti per le scuole e i centri estivi e per prenotare le visite, è possibile contattare l’Ufficio Prenotazioni di Matera 2019 all’indirizzo mail passaporto@matera-basilicata2019.it, specificando nell’oggetto: Scuole.

Un cartellone specifico per le visite didattiche – ha commentato Rossella Tarantino, responsabile dell’area Sviluppo e Networking della Fondazione Matera Basilicata 2019 – per gli eventi della capitale europea della cultura al tempo stesso risponde a specifiche esigenze e allude a una visione strategica del nostro progetto. L’organizzazione logistica delle “uscita da scuola” ha evidenti complessità organizzative che però rischia di confliggere con il costante affollamento di tutti gli eventi di Matera 2019.

Abbiamo perciò deciso di definire modalità di “prenotazione” per assicurare condizioni di fruibilità ottimali per i giovani visitatori e per i loro accompagnatori.

C’è però un aspetto che per noi è assai rilevante: se il tema generale che ci siamo dati è quello di un futuro aperto è evidente che abbiamo riservato una particolare attenzione ai giovani. Scelta che abbiamo attuato organizzando numerosi progetti direttamente con le scuole, animando un robusto cartellone didattico che, spaziando dalla storia all’astrofisica, dal cinema alle scienze politiche, ha portato a Matera accademici di altissimo profilo, coniugando tante attività specifiche dentro il programma, dai giardini allo sport.

Non ci limitiamo quindi ad assicurare il miglior modo di accesso alle mostre e agli altri grandi eventi generali di Matera 2019 ma in molti casi assicuriamo modalità esperienziali. E anche questo è un modo di coronare il nostro impegno su questo fronte”.

Questi gli eventi dedicati alle scuole:

Ars Excavandi museo Ridola, aperta fino al 31 luglio, visite guidate martedì e venerdì (max 50 studenti). La mostra internazionale spazia dal Paleolitico al presente, indagando per la prima volta l’arte e le pratiche di scavo dell’architettura ipogea.

I-DEA. Archivio degli archivi, Cava Paradiso, fino al 20 gennaio 2019, lunedì e giovedì (max 50 studenti delle scuole secondarie) Mostre, performance e laboratori ispirati all’archivio, curate da artisti.

Atlante delle emozioni della città, Biblioteca Stigliani, fino al 30 luglio, giovedì ore 11, (max 23 studenti delle scuole secondarie) Un percorso labirintico alla scoperta dei segreti degli abitanti di Matera, reinterpretati da 30 artisti.

Padiglioni invisibili, Palazzo Viceconte, fino al 25 maggio, mercoledì e venerdì (max 50 studenti scuole secondarie) Una serie di mostre progetti sperimentali per confrontarsi con l’architettura degli spazi scavati

Purgatorio), Chiesa del Purgatorio-via Ridola, dal 17 maggio al 2 giugno esclusi i martedì (max 25 studenti a replica) Spettacolo itinerante di Martinelli e Montanari che ripensano la seconda cantica di Dante come sacra rappresentazione e teatro di massa

Rinascimento visto da Sud, Palazzo Lanfranchi, fino al 19 agosto tutti i giorni (max 50 studenti) Matera, il Sud e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500, una grande esposizione alla scoperta di un Rinascimento diverso.

MEMORI, Chiesa rupestre S. Maria di Armenis, dal 3 maggio al 9 giugno, 21-23 giugno, 28-30 giugno,1 e 3 luglio, dal 5 al 7 luglio, attività aperta a tutti gli studenti, laboratori per 60 bambini delle primarie Museo itinerante che espone piccoli oggetti raccolti e rifiutati, mettendo in rete 5 città mediterranee e 5 lucane

Open Playful Space, parco Giovanni Paolo II e parco Castello, 1 e 2 giugno, spettacolo per tutti gli studenti OPS utilizza il gioco, lo sport e l’arte di strada per riscoprire e rigenerare luoghi dimenticati

Breadway- Le vie del pane, quartiere Piccianello, 7-9 giugno, attività per tutti gli studenti, laboratori per scuola primaria: max 20 posti I laboratori del pane permettono di riavvicinarsi a saperi e tradizioni culturali

Heritage Games, luogo da definire, 12 giugno, riservato a studenti delle secondarie di 2° grado fino a esaurimento posti Un LARP (live action role playing) e diversi urban games in un contest artistico e creativo

Rivelation Revelation Rid, Frantoio storico De Miccolis, dal 19 giugno al 31 agosto, lunedì-venerdì, max 50 studenti di qualsiasi scuola Una grande opera interattiva sul monitoraggio delle acque.

La poetica dei numeri primi, Museo archeologico di Metaponto, dal 21 giugno al 30 novembre, max 50 studenti di qualsiasi scuola. L’idea forza di Pitagora (i numeri come principio di tutte le cose) sembra realizzarsi nel mondo contemporaneo dominato dalla quantificazione. La mostra racconta questa storia