La Domenica delle Palme è una giornata particolarmente significativa per il mondo cattolico, associata com’è al simbolo dei rami di olivo che evoca quella pace e la serenità in cui tutti vorrebbero/dovrebbero vivere.  Ma è anche la Domenica di Passione che immette nella Settimana Santa e nella “resurrezione” di Gesù Cristo.

Significativa, in tale spirito, la decisione dell’arcivescovo di Matera-Irsina mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, con un atto altamente simbolico di “chiesa in uscita”, domenica 14 aprile alle ore 10,30, di “eleggere” la Ferrosud a ideale cattedrale per la celebrazione della Domenica delle Palme allo scopo di essere prossimi alle difficoltà del mondo del lavoro e quale segno di speranza di sviluppo non solo per i lavoratori ma per tutto il territorio, per le famiglie, specie per i giovani.

“Desiderio di pace e passione –si legge in una nota– sono avvertite e vissute dagli operai e dai dirigenti della Ferrosud il cui destino lavorativo è incerto e le cui prospettive di sviluppo potrebbero essere migliori, laddove si potessero intravedere nuove prospettive per continuare ad assicurare il lavoro dei 75 dipendenti dell’azienda.

La Ferrosud è un fiore all’occhiello dell’industria metalmeccanica di Matera; nel passato ha dato lavoro a circa 800 operai, che hanno allestito carrozze ferroviarie definite dei veri e propri gioielli.

L’Amministratore Delegato, unitamente al Direttore Tecnico, felice di poter ospitare in tale grande occasione l’arcivescovo di Matera-Irsina mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, è fiducioso sulla possibilità che l’azienda si riprenda e possa assicurare la stabilità a tante famiglie in un clima di pace, serenità e collaborazione che coinvolga tutta l’Azienda con gli operai, i sindacati e i dirigenti.”