Il 24 novembre, alle ore 9,00, si terrà a Matera presso l’Istituto I.I.S. “A: Turi” un incontro organizzato da ALTROCONSUMO, sede di Basilicata, sul tema “Il Turismo Sostenibile a Matera” , con la partnership del Club Lions Matera Host.

Dopo la presentazione a cura di Vincenzo DI RISO, responsabile regionale di Altroconsumo e i saluti di rito, relazioneranno il Prof. Marino Melissano della sede Centrale di Altroconsumo, la prof.ssa Paola D’Antonio, Pro Rettrice dell’Università di Basilicata, Rocco Messina, Console Regionale della Basilicata del Touring Club e il prof. Vincenzo Scalcione anch’egli dell’Università degli Studi della Basilicata.

I cambiamenti climatici –si legge nella nota di presentazione dell’evento– con tutte le conseguenze nefaste cui assistiamo ogni giorno – a volte tragicamente – e che stanno costringendo i grandi Paesi a disegnare una strategia operativa a livello mondiale impongono una revisione dei comportamenti anche a livello locale.
Si parla dunque di sostenibilità, ossia di un’economia improntata al rispetto per la natura e all’ottimizzazione delle risorse, che non sono infinite.”

Dobbiamo uniformare e indirizzare il nostro agire – aggiunge Di Riso- verso comportamenti in grado di coniugare i nostri bisogni con la salvaguardia del patrimonio naturale. Ecco dunque che si prospetta per Matera un nuovo e imprescindibile compito: diventare un esempio di turismo sostenibile.
La dimensione europea e mondiale impone alla nostra città un’attenzione particolare per l’economia circolare e sostenibile. Solo così Matera potrà salvaguardare il proprio patrimonio culturale.
Le istituzioni locali e i privati , insieme, sono chiamati ad una strategia univoca in grado di preservare l’ecosistema pur garantendo e coniugando le esigenze economiche e sociali con l’identità culturale locale.”

L’incontro – conclude Di Riso – vuole essere uno stimolo in tal senso, un richiamo alle responsabilità collettive e individuali per fare di Matera un esempio virtuoso di città turistica “sostenibile”. Altroconsumo vuole porsi come soggetto promotore e operativo in tale ottica.”