Dedicare un congresso ‘’internazionale’’ di pastorale su e per gli anziani non poteva che venire in mente a Papa Francesco, e ai suoi collaboratori, sempre sensibile e attento ai problemi del disagio e alle istanze di una umanità che dimentica gli ultimi privilegiando i fattori più biechi dell’economia del terzo millennio, votata al profitto, alle disparità, allo sfruttamento, senza guardare in faccia e nell’anima- soprattutto- di alcuno. E così la tre giorni di Roma
sul tema ‘’ La ricchezza degli anziani’’ ha aumentato l’intensità dei riflettori sulla condizione delle terza età. Quell’archivio della memoria, a cavallo di due secoli, fatti di sacrifici, speranze, che ci hanno portato a sbattere contro il muro dell’indifferenza. E l’Italia è il BelPaese che,insieme, al Giappone continua a invecchiare e con risorse ridotte all’osso per non isolare madri, padri, nonni, a volte lasciate al proprio destino. E a Roma c’era anche don Domenico ‘’ don Mimmo’’ Spinazzola, direttore dell’ufficio per il Ministero degli anziani presso la Diocesi di Matera-Irsina che ha portato in quel contesto l’esperienza della nostra comunità. E l’abbraccio con Papa Francesco ha rappresentato, in attesa di una Sua visita in Basilicata, ad andare avanti per non disperdere una ricchezza che comincia con la ‘’A’’…come anziani.

L’EVENTO DI ROMA

Descrizione:
La Ricchezza degli anni
Primo congresso internazionale di pastorale degli anziani
Roma 29 / 31 gennaio 2020
Programma
29 gennaio 2020
1 sessione
La Chiesa accanto agli anziani scartati
30 gennaio 2020
2 sessione
La famiglia e gli anziani
30 gennaio
3 sessione
La vocazione degli anziani
31 gennaio 2020
Udienza con papa Francesco