sabato, 1 Ottobre , 2022
HomeEventiFesta della fica nel Salento a Marittima di Diso

Festa della fica nel Salento a Marittima di Diso

‘’ U fruttu cchiu duce è propriu la fica’’ è scritto sulla pagina social di una sagra invitante… E Subito vi verrà da sorridere per l’inevitabile doppio senso al femminile ma la ”dolcezza” di quel frutto ha portato una comunità a valorizzare e a promuoverne le bontà , da gustare appena colto dall’albero o preparato e da gustare in tanti modi. Così ieri 16 agosto a Marittima di Diso, in provincia di Lecce, tra suoni e balli della immancabile pizzica in vista della notte della Taranta, il 25 a Melpignano, compaesani e turisti, fimmine e masculi come si dice in dialetto, si sono riversati alla festa della fica. Un successo fatto di curiosità e dolcezze, da quanto riferiscono i frequentatori, e il report dei social. In mostra da degustare una grande varietà di fichi locali tra ironia, sorrisi, vino e musica fino a tardi.

Naturalmente per gli appassionati di sagre c’è l’imbarazzo della scelta. Ne citiamo alcuni. Il 3 agosto, ad Adrano presso Castro, la Sagra della Pitta culle Ulie. E’ una focaccia con aromi e olio, condita con olive nere e patate alla brace. Il l 6 a Ugento, in particolare, “Sagra te li ciceri e tria” (ceci e tria, un pasta fatta in casa (frizzuli) condita con sugo di ceci. Il 10 agosto, notte di San Lorenzo e festa patronale a Lizzanello, ma a Cannole nel comprensorio di Otranto sagra della Municedda, la lumaca monaca. Un piatto preparato con un sugo o sedano e vino bianco.

L’elenco delle sagre è lungo, una ogni sera.. Eccone alcune : sagra de la maranciana( melanzana) a Castrì il 23 luglio, de La ‘’sciusciella a Patù di San Gregoriìo (29 luglio) una pastella a base di uova, formaggio, pangrattato, farina, prezzemolo e menta da bollire e gustare in brodo. , del pesce spada a Gallipoli (27 luglio) , del grano ( 1 agosto) ad Acquarica del Capo, dell’uva cardinale a Guagnano (1 agosto) , sagra de lu purpu a Melendugno ( 2 agosto) , sagra de la purpetta a Bagnole (7 agosto). E non potevano mancare la sagra dell’anguria ( li sarginischi) il 12 agosto a Nardò, de ‘’lu porcu piri piri’’ a Montesardo (14 agosto) , del pesce fritto a Santa Maria di Leuca (14 agosto) , de la ‘’puccia’’ a Sternatia (16 agosto), del peperone (pipi russi) il 17 agosto a Vernole, de li fusilli a Tuglie (20 agosto) e a settembre la sagra de lu mieru (del vino) a Carpignano Salentino.

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti