Possibile passare da un motore a scoppio, con caratteristico suono a marce sgranate, a uno elettrico e silenzioso anche sulle due ruote, come quelle della popolarissima “Vespa’’ della Piaggio? Certo e da Vienna viene fuori la conferma con un progetto che potremmo ribattezzare ‘’E.E.V.V’’ che sta per elettrica, Elbe(il nome dell’ingegnere austriaco), Vespa e Vienna. A dirla tutta ci sta anche la S…che sta per Stagno, il nostro architetto materano, e per Special come le tante fortunate versioni di casa Piaggio. Magari per l’Ape Calessino che Angelo conta di presentare per la fine dell’anno. Attendiamo in silenzio…
“Eccole, la E-vespa “VBA 150” del 1959 e la E-Vespa “50 Special” – scrive Angelo Stagno-al momento della presentazione ufficiale alla stampa quali prototipi realizzati dalla Crank-e mobility solution – Villach – dall’ Ing.Alexander Elbe (con me nella foto con la 50 Special).Un primo inizio a cui seguirà a breve anche l’ Ape “Calessino” trasformato in “Gelateria” ambulante con propulsore elettrico autorizzato all’accesso in aree pedonali, mercatali e di verde attrezzato sia in distretti del centro cittadino che periferici. Della Capitale austriaca. Confido nella consegna del tre ruote omologato ed immatricolato con normativa europea entro la fine dell’anno’’. Intanto per le strade di Vienna ‘’ronzano’’ in silenzio due Vespa intorno a un Ape….