Dopo tanto tempo, finalmente il Carnevale torna a Matera, in modo organizzato -nel caso specifico dall’Amministrazione comunale. Una serie di manifestazioni, la prima delle quali, si svolgerà domani con una sfilata delle maschere antropologiche della Basilicata rumorosamente accompagnate dai Campanacci di San Mauro Forte che -diciamolo- con il Carnevale c’entrano come il cavolo a merenda.

E allora si inizia domani, 10 febbraio 2019, con la sfilata dei Carnevali antropologici della Basilicata,  maschere storiche che animeranno la Capitale europea della Cultura.

Dunque, le maschere cornute di Aliano, il Carnevale dei mesi e delle stagioni di Cirigliano, la maschera del Domino di Lavello, il Carnevalone di Montescaglioso, il Rumita di Satriano di Lucania,  l’Urs e il Carnuluvar di Teana, il Carnevale e la Quaremma, maschere della transumanza di Tricarico e i Campanacci di San Mauro Forte sfileranno per le vie della città, con una parata che avrà inizio alle ore 17,00 da Via Annunziatella e si snoderà lungo le principali strade del centro storico della città.

Ma, come dicevamo, il programma predisposto dall’Amministrazione comunale prevede, nelle prossime giornate e fino al 5 marzo, il coinvolgimento delle scuole, dei gruppi musicali rappresentativi della tradizione folkloristica locale e di artisti di strada provenienti da tutta Italia.

I buskers saranno invitati in città attraverso una “chiamata alle arti di strada”. La loro ospitalità sarà garantita dal Comune in collaborazione con le associazioni di categoria che sono state coinvolte e ascoltate per l’organizzazione dell’evento.

E’ stata inoltre lanciata l’iniziativa “Scatta il Carnevale 2019” un concorso fotografico a cui possono partecipare tutti coloro che immortalano le scene più significative della festa a Matera. Le foto possono essere inviate (fino ad un massimo di 3 scatti) ciascuna con un titolo, all’indirizzo mail: progettispeciali@comune.mt.it o postate sul canale social Instagram utilizzando l’hashtag #carnevalematera19. Le immagini dovranno ritrarre maschere, trucchi e travestimenti dei partecipanti alle iniziative organizzate per le strade della città.

Dopo la parata di domani, la festa si sposterà il 15 febbraio a Venusio, prima tappa dell’evento “Carnevale nei Borghi”, con sfilate in maschera e intrattenimento musicale.

Il 22 febbraio toccherà a Picciano A e il 4 marzo a La Martella.

Sabato 23 febbraio è prevista invece la manifestazione che coinvolgerà i carnevali storici dell’Irpinia e di altri centri della Basilicata.

Il primo marzo la festa sarà animata dagli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado che racconteranno i carnevali lucani con maschere realizzate nei laboratori didattici.

Il cartellone completo degli eventi previsti fino al 5 marzo 2019 sarà presto disponibile sul sito del Comune di Matera.