La Fondazione Sassi, da oggi lunedì 7 settembre e per quattro giorni, ospita la tappa a Matera della mostra itinerante delle opere finaliste del concorso “PeopleInMind 2019.
La mostra sarà aperta al pubblico sino  a giovedì 10 settembre nella sala esposizioni della Fondazione Sassi, in via San Giovanni Vecchio 27, Sasso Barisano – Matera con ingresso libero ed orario continuato dalle ore 10,00 alle ore 18,00.

Giungono dunque a Matera le 27 opere pittoriche e grafiche finaliste di PeopleInMind, un concorso nato nel 2019 per sensibilizzare la popolazione sul tema della salute mentale, argomento spesso oggetto di stigma e pregiudizio. Il progetto di allestimento di questa temporanea materana  è stato curato da Francesca Santochirico e Valerio Vitale ed ha ricevuto il sostegno del Dipartimento di salute mentale di Matera e Asm -Matera.

PeopleInMind, alla sua seconda edizione, è un concorso di arti grafiche, disegni, fumetti e dipinti, promosso da Lundbeck Italia, azienda farmaceutica danese dedicata, da oltre 100 anni, alla cura delle patologie del sistema nervoso centrale (http://www.concorsopeopleinmind.it/).

Il concorso, lanciato dall’azienda nel maggio 2019, ha visto l’adesione di numerosi autori che, attraverso la propria arte, hanno espresso i propri sentimenti ed emozioni nei confronti delle persone che soffrono di disturbi mentali.

Delle 700 opere in concorso, le 27 finaliste dal 29 giugno sono esposte in un percorso fatto di tappe in tutta Italia per raccontare, grazie a questo progetto che ha avuto il patrocinio del World Mental Health oltre che il sostegno di diverse associazioni e società scientifiche, cosa vuol dire vivere la quotidianità per una persona che soffre di malattie mentali, o per chi gli sta accanto.

« A causa delle restrizioni introdotte a seguito della pandemia Covid 19, non ci sarà la cerimonia d’inaugurazione di questa mostra realizzata con il sostegno del Dipartimento di salute mentale e della Asm di Materaspiega il presidente della Fondazione Sassi Vincenzo Santochiricoma siamo certi che materani e turisti raggiungeranno la Fondazione Sassi per ammirare le opere esposte, rimarcando con la loro presenza la sensibilità verso questo tema e per combattere lo stigma che troppo spesso circonda la salute mentale ».