Calice nella sacca e poi in tour dal Sasso Caveoso a Casa Cava nel ”Barisano” per una serata indimenticabile sorseggiando vini di Basilicata, Puglia e Lazio, con l’immancabile ”cangedd”, ”tarallino”, ”cantuccio” o una fetta di pecorino, salame o quello che passa la credenza del terzo evento di ”Sassidivini”. Tre giorni sotto le stelle e la luna, ma con il seguito di lunedì pomeriggio in Casa Cava, dalle 16.00 alle 19.00, dedicato ai vini del Pollino. A fare gli onori di casa i produttori del Massiccio con quella offerta particolare che conquista i palati di buongustai e appassionati. E poi Beppe Convertini, conduttore della tramissione tv di RaiUno “Linea Verde”. E a proposito di Linea Verde abbiamo notato, con soddisfazione e interesse, la presenza nelle masterclass condotte dagli enologi la partecipazione di tanti giovani. Buon segno. Significa che la cultura del bere consapevole, moderato e con un ”minimo” di conoscenze per distinguere il vino prodotto con passione e competenza che, necessariamente, ha un costo adeguato. Merito di Sassidivini, promosso da Mef srl, che ha fatto della manifestazione un appuntamento per confrontarsi, conoscere, confrontarsi davanti a un calice e a una bottiglia di quello buono. E, raccogliendo l’invito dei produttori locali, vi invitamo a festeggiare le ricorrenze di Natale e Capodanno con vini e spumanti di Basilicata. C’è l’imbarazzo della scelta…Auguri