Aperte le iscrizioni alla Summer School di Matera “La critica cinematografica”

E’ stato reso noto che sono aperte le candidature alla quarta edizione della Summer School “La critica cinematografica”, che quest’anno si svolgerà a Matera dal 6 al 10 luglio.

La Summer School, diretta da Roberto De Gaetano e curata dalla rivista “Fata Morgana Web”, -si spiega in una nota- è realizzata con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania ed è organizzata e promossa dalla Fondazione Zétema di Matera e dalla Scuola Ombre Meridiane, con la partecipazione del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento.

Questa quarta edizione si svolgerà presso la Scuola Ombre Meridiane, polo didattico dedicato al cinema e alla cultura delle immagini attivato dalla Fondazione Zétema di Matera nel cuore dei Rioni Sassi, facendo seguito a tre edizioni dagli importanti riscontri, svoltesi a Lecce e, nel 2020, sulla piattaforma Teams. L’approdo nella città dei Sassi ne rispecchia il lungo vissuto cinematografico: sin dal secondo dopoguerra, infatti, Matera ha accolto produzioni e autori internazionali che hanno scelto i luoghi carichi di storia degli antichi Rioni, dell’altopiano murgiano e dei borghi moderni per tradurre in immagini linguaggi e generi diversi.

La Summer School è rivolta a studenti, giovani laureati, dottorandi e a chiunque fosse interessato ad avvicinarsi al mondo e alla pratica della critica cinematografica, allo studio delle immagini, dei media e della scrittura digitale.
L’accesso è gratuito, a numero chiuso e sottoposto a selezione. I posti messi a disposizione sono 20. Per partecipare alla selezione è necessario inoltrare domanda, entro e non oltre le ore 24:00 di domenica 5 giugno, secondo le modalità descritte dal bando pubblicato sul sito Web della rivista, www.fatamorganaweb.it/summer-school/, e sul sito Web della Fondazione Zétema di Matera, www.zetema.org.

Le lezioni saranno articolate in tre momenti: lezioni mattutine, riservate ai 20 candidati selezionati, all’interno delle quali la componente teorica sarà integrata – attraverso letture ed esempi – con l’effettiva pratica critica; laboratori pomeridiani di scrittura, sempre riservati ai 20 candidati selezionati, orientati a spiegare il concreto lavoro necessario per produrre una riflessione critica, in particolar modo per il Web; presentazioni di volumi aperte al pubblico. Tutte le sere, infatti, i protagonisti della Summer School incontreranno la città grazie a un programma di dibattiti e presentazioni di volumi che si terranno in luoghi designati del Centro Storico di Matera.

Le lezioni mattutine saranno tenute da studiosi di cinema e nuovi media provenienti da numerose università italiane, a partire dal direttore di “Fata Morgana Web” e ordinario di Filmologia presso l’Università della Calabria Roberto De Gaetano e da: Felice Cimatti (professore ordinario di Filosofia e teoria dei linguaggi presso l’Università̀ della Calabria e conduttore radiofonico per Radio Tre Rai), Valentina Re (professore ordinario di Cinema, fotografia e televisione presso la Link Campus University), Ivan Moliterni (Film Literacy Project Director, critico cinematografico e responsabile di progetti didattici riguardanti il linguaggio cinematografico e la cultura delle immagini), e dai docenti di cinema e spettacolo dell’Università del Salento Luca Bandirali e Francesco Ceraolo.

I laboratori pratici pomeridiani saranno invece a cura di alcuni componenti della redazione della stessa rivista: Alessandro Canadè, Loredana Ciliberto, Angela Maiello, Alma Mileto, Chiara Scarlato e Nausica Tucci.

La promozione di una Summer School orientata alla formazione, per “Fata Morgana Web”, rivista fondata per rilanciare una pratica critica “alta”, è parte integrante della sua stessa missione, condivisa dai valori che hanno ispirato la nascita a Matera della Scuola di cinema Ombre Meridiane.

La pratica critica ha una funzione pedagogica decisiva, addestra a pensare il film come qualcosa che, partendo dal rapporto con la tradizione, ci parla del presente, del nostro mondo, del modo di abitarlo e di viverlo, della voglia di cambiarlo. E dunque la critica riguarda direttamente il desiderio di cinema che è anche desiderio di vita, di comprensione del passato e di apertura verso il futuro, tanto più importante ora, nella fase storico-sociale che stiamo attraversando.

Partendo dall’analisi degli elementi fondamentali che caratterizzano il discorso critico, la Summer School ne prenderà in considerazione diversi aspetti, analizzando le forme tradizionali della scrittura critica e della recensione, ma anche guardando alle modalità in cui l’analisi può e deve tenere in considerazione elementi come per esempio la messa in scena. Guardando, inoltre, alla critica che si misura con le serie televisive e i nuovi media, in un confronto costante con le prospettive e le tradizioni internazionali.
Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle normative che regolano le misure anti-contagio Covid-19 in vigore.”

 

Related posts

Rispondi