La grande partecipazione popolare è stata una delle carte vincenti per l’attribuzione a Matera del titolo di “Capitale europea della cultura per il 2019”. E una delle manifestazioni più creative di questa immedesimazione di massa per il conseguimento dell’obiettivo è stata la personalizzazione di centinaia di bandiere da parte di bambini, adulti, famiglie, singoli, associazioni, attività commerciali.

Le bandiere con il logo di Matera 2019 furono consegnate ai cittadini affinché le personalizzassero, decorandole, per essere poi esposte in occasione della visita della commissione.

E così è stato con una risposta corale andato oltre ogni più rosea aspettativa. Furono, infatti, in tantissimi a ritirare, decorare ed esporle orgogliosamente. Come l’hanno presa i commissari oramai lo sappiamo.

Successivamente bene ha fatto il “Comitato Matera 2019” a raccogliere i manufatti per esporli in una mostra che ha dato il via ai festeggiamenti della città per la vittoria del titolo.

La mostra che è esposta presso l’ex ospedale di S. Rocco (Piazza San Giovanni) è stata, infatti, inaugurata il 6 dicembre scorso.

Per chi non l’avesse visitata raccomandiamo vivamente di non perdersela. Sono solo 500 le bandiere esposte (su 1.500 consegnate) per questioni di spazio, ma idonee a stupire e a ricordare a tutti quanto possa essere ricca e straordinaria la creatività collettiva se adeguatamente sollecitata da un’idea in grado di coinvolgere appieno.

La mostra resterà aperta tutti i pomeriggi dalle 16,00 alle 20,00 fino al 17 gennaio 2015.

Eccezionalmente, da lunedì 28 dicembre a martedì 06 gennaio 2015 sarà aperta tutti i giorni, tranne giovedì 01 gennaio 2015, anche di mattina dalle 10,30 alle 13,00 (oltre che nel consueto orario pomeridiano dalle 16,00 alle 20,00).

Al termine della esposizione è prevista  una cerimonia conclusiva in cui ciascuno potrà ritornare in possesso della propria bandiera e conservarla a futura memoria di questa impresa collettiva.

 

IMG_4121IMG_4120IMG_4122IMG_4123