Le “Madonne Lucane” dello stilista Michele Miglionico in passerella, lunedì 13 luglio,  davanti al sagrato della Chiesa di Santa Maria di Loreto in Piazza della Madonna di Loreto, 26 a Roma (Piazza Venezia – Colonna Traiana).

Una collezione con cui,  Michele Miglionico guarda alla tradizione raccontando il patrimonio artistico-culturale della sua terra, la Basilciacata, con l’esaltazione degli elementi del costume lucano, dell’artigianalità, della sacralità costruendo una connessione con il contemporaneo  ispirandosi alle Madonne venerate in questa terra e portate in processione,alle figure femminili e alla sua cultura popolare.

  MIchele-MIglionico1

I colori della collezione: verde origano, rosa pallido, beige perlato, oro in tutte le sue sfumature  disposti in combinazioni cromatiche  che sorprendono lo sguardo e lo catturano. Il nero crea ritmo mentre il rosso scarlatto traccia un segno carnale.

I tessuti: organze doppiate con pizzi valencienne, taffettas di seta, gazar Abram, merletti ricoperti di tulle point d’esprit, broccati di seta lavorati sbiechi.

Molti i riferimenti ai costumi popolani del settecento come ad esempio le gonne sovrapposte che danno volume ai fianchi, i ricami e merletti fatti a mano utilizzati sui corpetti (un altro elemento costante del costume tradizionale femminile lucano per valorizzare il seno) il mantelloche segue l’influenza greca (la prima testimonianza si conserva nel Museo del Louvre a Parigi  dove è espostauna statuetta di donna in terracotta con mantello che costituisce la prima testimonianza del costume indigeno lucano risalente al IV secolo a.C.) ed il velo come accessorio indispensabile durante le funzioni religiose.