Come aiutare le imprese lucane a immaginare nuovi modelli di business e a ripensare il valore della cultura in un’economia di mercato colpita gravemente dalla crisi? Cosa possono fare le imprese creative per contribuire ad accelerare questo cambiamento?

A partire dal 18 maggio, tutti i lunedì e i venerdì, se ne parlerà nelle dirette di Innovazione a colazione, il format di Basilicata Creativa condotto da Michele Cignarale, che intervisterà innovatori, esperti, pionieri e avanguardisti del panorama nazionale.

“Tra gli ospiti –si legge in una nota– in programma MIrko Lalli, Giuliano Volpe, Roberta Milano, Jacopo Mele, Isa Grassano, ma anche i manager e gli operatori lucani della cultura e della creatività, che ci racconteranno la loro visione sul presente e sul futuro.

Servono nuovi punti di vista e nuovi strumenti che possano stimolare imprese, giovani, decisori politici e cittadini della Basilicata. Ripensare gli spazi o ridurre gli ingressi per rispondere all’emergenza del distanziamento sociale rischia di essere riduttivo: bisogna generare un cambiamento profondo a cui corrispondano nuove visioni imprenditoriali, culturali e socio-economiche sostenibili.

Sulla pagina facebook del Cluster (https://www.facebook.com/basilicatacreativa/) sarà possibile seguirci in diretta o rivedere le puntate, oltre a godere di una serie di approfondimenti e pillole di innovazione suggerite direttamente dalle imprese e dagli Enti di Ricerca membri del cluster Basilicata Creativa.”

Una visione lungimirante, un costante sforzo collettivo e una progettazione di qualità premiano sempre i territori”, sostiene Raffaele Vitulli, presidente del Cluster.

In questo momento tutte le regioni d’Italia e d’Europa stanno investendo nella ricerca e nell’innovazione, oltre che favorire la collaborazione multidisciplinare tra diversi settori e competenze: è l’unica strada possibile per accelerare la ripresa e generare nuovi modelli più sostenibili.