“La Settimana Nazionale dell’Escursionismo in Basilicata del Club Alpino Italiano ha avuto inizio. Il Presidente generale Vincenzo Torti l’ha inaugurata sabato scorso 25 settembre incontrando a Matera i responsabili regionali e sezionali del Cai lucano, che si sono impegnati nella complessa preparazione delle attività in programma. L’occasione ha permesso al Presidente di inaugurare anche la neo Sezione CAI Matera “Falco Naumanni”, nei cui confronti ha espresso parole lusinghiere per l’impegno profuso finora.”

E’ quanto scritto in un comunicato che così prosegue:

“Intanto sempre sabato scorso 25 e ieri domenica 26, tra magnifici paesaggi naturali, si sono svolte le prime due escursioni lungo il Sentiero Italia CAI (a cui si riferiscono le foto allegate), progetto che unisce tutte le regione d’Italia al quale il CAI tiene in maniera particolare.

Le due prime uscite si sono svolte regolarmente portando i camminatori da Colle Gaudolino, nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, a San Severino Lucano. Il percorso proseguirà domani partendo da Latronico, passando per il Monte Alpi, fino a raggiungere Castelsaraceno.

La Settimana, giunta alla 22esima edizione, oltre al Parco del Pollino, toccherà tutte le aree montane della Regione: il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, il Parco Regionale della Murgia Materana, il Parco Regionale del Vulture, il Parco Regionale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, fino a interessare anche il Parco Nazionale dell’Alta Murgia in Puglia.

In totale saranno 22 le escursioni a piedi in programma fino al 3 ottobre sui sentieri montani della Basilicata, per scoprire a passo lento le bellezze naturali e culturali di un territorio ricchissimo di storia.

Ci sarà spazio anche per gli appassionati di mountain bike, con ulteriori 8 uscite comprese nel programma del 13esimo Raduno Nazionale Cicloescursionismo del Cai, organizzato nell’ambito della Settimana escursionistica.

Escursioni a piedi e in bici ed altri eventi collaterali, a cui parteciperanno oltre 200 appassionati provenienti da tutta Italia, che si svolgeranno dunque in scenari diversi, con l’intento di “raccontare” la bellissima terra lucana, scrigno di tesori noti al mondo come i Sassi di Matera con l’unito Parcomurgia, disseminato di chiese rupestri e di testimonianze preistoriche, ma anche altre meraviglie inaspettate: dalle spettacolari morfologie delle Dolomiti Lucane alle inquietanti ghost town, passando per lo scenario unico dei calanchi, castelli medievali ricchi di storia e borghi incantevoli.

Durante la Settimana nazionale, soci Cai di diverse Sezioni italiane procedono inoltre alla segnatura della nuova variante che passando per il Vulture Melfese e la Puglia raggiunge Matera.

La 22esima Settimana Nazionale dell’Escursionismo è inserita nel programma del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da AsviS.”

A questo proposito il Vicepresidente generale del Cai Francesco Carrer afferma: «l’escursionismo e il cicloescursionismo sono tra le attività motorie più compatibili e meno impattanti per l’ambiente, ma muoversi attraverso un territorio vuol dire anche stabilire rapporti empatici, armonie interiori e acquisire conoscenze nuove grazie all’incontro con i segni culturali lasciati nei secoli dall’uomo. Abbiamo ritenuto dunque che la Settimana Nazionale dell’Escursionismo potesse rientrare a pieno titolo nel Festival dello Sviluppo Sostenibile. Il ruolo del Cai può risultare ancor più strategico per contribuire alla diffusione di nuovi comportamenti sociali di attenzione all’ambiente, per fare in modo che concetti e definizioni come “transizione ecologica” non rimangano meri enunciati».

Soddisfatto dell’organizzazione Pasqualino Minadeo, Presidente del Gruppo Regionale Cai Basilicata, il quale aggiunge che «dopo un lungo periodo di fermo è tornata forte la voglia di camminare e pedalare insieme. A questa edizione della Settimana escursionistica fa da sfondo il bellissimo paesaggio lucano, con i soci delle quattro sezioni della nostra Regione che condurranno le escursioni accompagnando i partecipanti in un viaggio lento alla scoperta di bellezza, fascino e tradizioni dei nostri territori interni».”

Per ulteriori informazioni: https://settimanaescursionismo.cai.it/home.