“Martedì 23 novembre avrà luogo presso il Ristorante La Dama nella Vigna di Monteriggioni l’evento “Cena a 4 mani” organizzato dal Rotary Club Siena Est e dall’Associazione lucani di Siena.
I pluripremiati chef lucani Battista Guastamacchia e Mario Demuro proporranno un ricco menù preparato con prodotti a Km zero provenienti da prestigiose aziende della Basilicata. Le pietanze saranno sapientemente abbinate a pregiati vini del territorio senese.”

E’ quanto comunica il Presidente del sodalizio lucano a Siena Rocco Lerose in una nota in cui si specifica che:

Battista Guastamacchia, appassionato di fornelli sin da bambino, vanta una importante esperienza professionale grazie alla frequenza della Boscolo Etoile Academy, leader europea nella formazione culinaria. Nel 2015 diventa Team manager dell’Unione Regionale Cuochi lucani con cui nel 2018 conquista il titolo di campione d’Italia. Attualmente è un affermato professionista proprietario della sala ricevimenti “Parco dei Cigni “ a Grassano, ridente cittadina in provincia di Matera, e ricopre il ruolo di Presidente dell’Associazione Cuochi materani.

Il grassanese Mario Demuro è Executive Chef presso l’Hotel Villa Cirigliano a Tursi, piccolo centro della provincia di Matera noto per le sue caratteristiche case in pietra ed il Rione Rabatana circondato per ogni lato da burroni profondi ed inaccessibili. Demuro, già Team Leader dell’Unione Regionale Cuochi Lucani, è vincitore di numerosi concorsi e medaglia d’oro negli ‘Internazionali d’Italia a squadre’ dal 2008 al 2013. Testimonial Coldiretti nella trasmissione televisiva Geo&Geo, è ambasciatore della cucina lucana del mondo e la qualità della sua cucina gli ha consentito di preparare piatti unici per celebrità quali il Dalai Lama ed il sindaco di New York Bill Deblasio.

Durante la serata, la scrittrice Rosanna De Carlo, originaria di Ruoti di Potenza, presenterà il suo ultimo libro “Racconti del cuore, ricette dell’anima”. La scrittrice, da sempre appassionata di cucina della migliore tradizione lucana, è profondamente impegnata nel sociale come testimoniano la realizzazione di corsi e grest gratuiti, la partecipazione a due campi post terremoto in Emilia e la preparazione di pasti per 150 unità giornaliere presso il campo Arena di Herat in Afghanistan.

L’evento si propone il fine di aprire una proficua collaborazione tra le due Associazioni nel rispetto dei precipui fini statutari.”