martedì, 16 Luglio , 2024
HomeEventiA Potenza la prova aperta di ALFONS(IN)A, progetto teatrale curato da Marta...

A Potenza la prova aperta di ALFONS(IN)A, progetto teatrale curato da Marta Bulgherini

Sta per concludersi la prima delle tre residenze del 2024 del progetto Il filo immaginario. L’iniziativa, curata da Gommalacca Teatro, sostenuta dal Ministero della Cultura, dalla Regione Basilicata e patrocinata dal Comune di Potenza, che quest’anno vede la partecipazione di due lavori teatrali – con ALFONS(IN)A di Marta Bulgherini e IF (sulle possibilità di un incontro) di Nicola Lorusso e Gaia Amico – e un progetto di danza partecipata con Corde sulla pelle di Marco Chenevier e Alessia Pinto. Martedì 9 luglio (ore 18:30) al Centro Sociale di Malvaccaro di Potenza avrà luogo la prova aperta di ALFONS(IN)A, progetto curato da Marta Bulgherini che parte dalla biografia della prima ciclista professionista italiana Alfonsina Strada. «Da quando ho scoperto la storia di Alfonsina Strada, prima e unica donna ad aver partecipato al Giro d’Italia con gli uomini – dichiara la stessa Bulgherini – ho pensato che avrei voluto raccontarla. Le gesta di questa donna venuta dal nulla che all’inizio del secolo scorso è riuscita solo attraverso la sua tenacia a fare del ciclismo il suo mestiere mi hanno suscitato e mi suscitano un’enorme commozione mista a tante altre emozioni, tutte forti e contrastanti. Grazie alla residenza il Filo Immaginario sto avendo modo di immergermi a pieno nella sua vita, e sono grata di avere il tempo necessario per domandarmi quale sia il modo più “giusto” di darle voce». Un’occasione dunque molto preziosa per conoscere la vita di questa donna straordinaria e pedalare con lei verso direzioni inaspettate, ma anche momento di confronto con i cittadini, focus centrale delle progettualità di Gommalacca Teatro: lo sviluppo e la crescita del territorio in cui si interviene culturalmente è un obiettivo fondamentale grazie al quale si rafforza il senso di comunità e si accresce lo scambio costante tra pubblico e artisti. La prova aperta sarà infatti l’occasione per abitare il Centro Sociale di Malvaccaro come luogo di incontro e confronto per chiunque abbia voglia condividere la propria visione e contribuire alla ricerca artistica. La conclusione del primo progetto in residenza, lascerà spazio al successivo che sarà a Potenza dal 1 al 15 settembre e che vedrà protagonisti Marco Chenevier e Alessia Pinto. PROVA APERTA DEL 9 LUGLIO, Ingresso libero con prenotazione : Inviare un messaggio al 393 4358108 indicando nominativo e numero di partecipanti.

Da Matera a Bologna, in bicicletta per i diritti delle donne come Alfonsina Strada 100 anni fa

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti