Domani, giovedì 17 gennaio 2019, alle ore 18.00, nella nella Sala Levi di Palazzo Lanfranchi a Matera, Luigi Viva, in occasione dell’uscita del suo libro “Falegname di parole. Le canzoni e la musica di Fabrizio De André”, incontrerà il pubblico alla presenza di Gianluigi Trevisi e con gli interventi musicali di Luigi Masciari.

L’iniziativa, che approda a Matera grazie al Polo Museale della Basilicata, è parte del Festival FABER – Omaggio a De André e si inserisce in un ampio programma di incontri che si terranno nei prossimi giorni a Bari e a Lecce presso le Librerie Feltrinelli.

La rassegna è promossa in occasione del ventennale della morte del grande musicista genovese dalle Associazioni culturali Suoni della Murgia, Stanza del Sorriso, Città Nostra, Energheia, Radio Regio Stereo Altamura, con il contributo degli artisti Donato Fiorino ed Angela Tauro e la collaborazione della Feltrinelli Point Altamura.

Considerato uno dei più grandi poeti e musicisti contemporanei, De André ha raccontato in maniera sublime, e con un uso straordinario della lingua italiana, l’umanità dei perdenti e degli emarginati, reinterpretando a suo modo l’Antologia di Spoon River, narrando da ateo la parabola di Gesù, parlando con pietà dello sterminio degli Indiani d’America e descrivendo lucidamente con “Anime Salve” – ultimo disco del 1996 – la condizione di deriva della società contemporanea.

Proprio per la sua innegabile attualità, l’omaggio a De André ed il libro di Luigi Viva intendono custodire e diffondere, soprattutto tra i giovani, la memoria di un grande “cantore degli ultimi”, mantenendo sempre viva, in tempi segnati da indifferenza ed individualismo, la coscienza civile sulle umane sofferenze e sulle ingiustizie patite dai reietti di ogni latitudine.