martedì, 27 Febbraio , 2024
HomeEventiA Matera il ''divino'' suono martellante dei Led Zeppelin

A Matera il ”divino” suono martellante dei Led Zeppelin

Led Zeppelin…ovvero alla ”guida del dirigibile” del rock duro, antesignano di un genere che ha portato negli anni alla esplosione di gruppi heavy metal ( Ac -Dc, Iron Maiden, Black Sabbath, Metallica,Motorhead, Gun’N s Roses e tanti altri) che hanno fatto dell’energia la carica e la scarica musicale delle loro esibizioni. Proprio come il famoso dirigibile tedesco ideato da Ferdinand von Zeppelin, che solcò i cieli del primo Novecento, bruciando gas e vita, fino all’epilogo il 1937 dell’ Hindenburg nei cieli di New York. A riproporre l’avventura e la storia del gruppo inglese è domani sera il festival ”Matera in musica ” in una serata ”in chiave sinfonica” di musica e di approfondimenti, con l’orchestra Ico della Magna Grecia e il giornalista e critico Claudio Salvi. Quanti si sono fatti occhi e orecchie intorno ai Led Zeppelin, scioltisi nel 1980, non potranno che esserci per ricordare e riascoltare la musica di Robert Plant (voce e armonica). Jimmy Page (chitarra), John Paul Jones ( basso e tastiere), John Bonham (batteria e percussioni), che misero insieme dal 1968 in poi un genere musicale che affondava le radici nel blues, rockabilly e folk. Poi la morte del batterista, dopo una serie infinita di concerti, fece staccare la spina della corrente ad alto potenziale. Plant e Page hanno continuato a cantare come solisti, ma non sono mancate le ”reunion”. Celebre quella del 2007 a Londra, con una richiesta di 20 milioni di biglietti in 24 ore, finita nel Guinnes dei Primati. A Matera un altro per un dirigibile rock che continua a volare.

A Matera il concerto “Led Zeppelin: il Martello degli Dei”

“Led Zeppelin: il Martello degli Dei”: dopo lo straordinario successo dei concerti dedicati ai Pink Floyd e ai Queen, torna a “Matera in Musica” il format che ripropone, “in chiave sinfonica”, la musica delle band che hanno scritto la storia del rock.
In questo concerto sarà “raccontato” il mito dei Led Zeppelin: i più celebri successi di questa leggendaria rock band inglese saranno eseguiti dall’Orchestra ICO “Magna Grecia” e dalla cover band “White Summer”, dirette nell’occasione da Roberto Molinelli, il raffinato musicista che ha composto gli inediti arrangiamenti del concerto.

I fan dei Led Zeppelin non potranno non riconoscere canzoni evergreen come “God times, bad times”, “No quarter”, “Since I’ve been loving you”, “Immigrant song”, “The song remains the same”, “Rain song”, ”Kashmir”, “Al my love” e l’immortale “Stairway to heaven”, sicuramente il brano più famoso della rock band inglese; non mancherà un trascinante medley con “Whole lotta love”, “Black dog” e “Rock’n’roll”.

Alle canzoni dei Led Zeppelin saranno alternati i monologhi scritti con maestria, passione e competenza da Claudio Salvi, giornalista e critico musicale che ha “ideato” il concept di questo progetto artistico curandone la regia, testi che saranno “sottolineati” dalla proiezione di contributi sulla storia della band britannica.
I testi vedranno in veste di narratori Fabrizio Bartolucci e lo stesso Claudio Salvi, mentre l’attore Giuseppe esposto “interpreterà” sul palco l’importante figura del batterista Jason Bonham, figlio del leggendario batterista dei Led Zeppelin John Bonham: a lui si deve, infatti, il ritorno sulle scene dei Led Zeppelin che vollero così onorare la memoria di “Bonzo”, questo il soprannome di John Bonham.

“Led Zeppelin: il martello degli dei”, concerto della stagione XV “Matera in Musica” 2016-2017 di Festival Duni e ICO “Magna Grecia”, si terrà venerdì 7 aprile (ingresso ore 20.30 – start ore 21.00), all’Auditorium Gervasio di Matera.
Biglietti a € 25 al botteghino, + € 1 di eventuale prevendita: per info e prevendita rivolgersi a Matera direttamente presso Orchestra della Magna Grecia, in via De Viti De Marco n. 13 (tel. 0835.1973420 – info.ensemblegabrieli@gmail.com) o presso la Cartolibreria Montemurro, in via delle Beccherie n.69 (0835.333411), o sul web su www.biglietto.it.

È confermata anche quest’anno la partnership culturale e sociale di Ubi Banca Carime, che rinsalda il suo sostegno convinto per corroborare sul territorio la funzione di una economia integrata al fine di garantire responsabilmente un’alta qualità della vita; main sponsor sono Grieco Collezioni Uomo Donna Matera, BAWER, EcoWash, Italcementi Group e Concessionaria Peugeot Lions Service a Matera. Partner istituzionali sono Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Comune di Matera, Regione Basilicata, UNESCO, FESR Basilicata, Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Partner tecnico è Provinciali Service audio video luci.

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti