Sarà presentato al pubblico materano il 12 agosto 2016 -ore 18,00, nell’elegante cornice dell’ex ospedale San Rocco, il primo libro della giornalista di Repubblica Sara Ficocelli “La vita nascosta”. Il romanzo, consigliato dalla Società Nazionale Dante Alighieri e già positivamente recensito dalle principali testate italiane, è già andato in ristampa a sole due settimane dall’uscita. La postfazione è del regista Roan Johnson, in corsa al festival del cinema di Venezia

Moderano l’incontro il giornalista Vincenzo Scalcione e lo scrittore e avvocato Fabrizio Bartelloni

Sara Ficocelli

Ai margini della conturbante borghesia descritta da Sorrentino ne “La grande bellezza” vive una Roma di frontiera che molti intuiscono ma nessuno conosce: è la Capitale della “grande bruttezza”, dove il tempo scorre scandito da problemi logoranti, piccoli o grandi orrori quotidiani e la rassegnazione è la migliore alleata.

E’ questa la realtà con la quale gli abitanti fanno i conti ogni giorno ed è questa la città più interessante: piena di storie, di emozioni, di vita. “Una vita troppo vera per restare nascosta”, come recita il titolo della nota di postfazione firmata dallo scrittore (Prove di felicità a Roma Est, Einaudi 2010) e regista (I primi della lista, Fino a qui tutto bene) Roan Johnson. Una vita che, una volta scoperta, non si può non amare.

Il libro: Iris è una transessuale che si prostituisce nei quartieri alti di Roma. Ha clienti importanti ma sogna di trovare un lavoro “normale”. Il suo compagno, Roberto, gestisce un bar insieme al trentacinquenne Mauro, e ha un rapporto complicato con la famiglia della ex moglie. Dalla loro realtà semplice e popolare Iris è tagliata fuori, e spesso si riduce a spiare le giornate di Roberto dalla vetrina del locale di fronte al suo.

A ravvivare il torpore di queste giornate sarà l’incontro con una giovane Sinti in difficoltà, che la trascinerà in una storia di violenze dagli sviluppi tortuosi, in una Roma spietata, piena di pregiudizi e ipocrisia eppure ancora capace di spiazzante generosità. 

L’autrice:Sara Ficocelli è nata a Pisa ma vive e lavora a Roma, dove collabora dal 2007 per Repubblica e altre testate del Gruppo Espresso.

Ha ricevuto il premio Sodalitas e il premio Paidoss per le sue inchieste su donne e welfare e prostituzione minorile, e una menzione speciale al premio Tonino Carino per un reportage sull’Australia. Ama viaggiare e andare in bicicletta. La vita nascosta è il suo primo romanzo. 

Dopo l’anteprima romana e le presentazioni di Pisa e al festival Caffeina di Viterbo,  prosegue il tour di presentazioni con la tappa di Taranto del 4 agosto scorso, e quindi questa nella Città dei Sassi.

lavitanascosta_matera