mercoledì, 28 Febbraio , 2024
HomeEconomiaImpresa e 'frugalità' ? Cominciamo dagli anglicismi

Impresa e ‘frugalità’ ? Cominciamo dagli anglicismi

Non abbiamo,ovviamento letto(uscirà il 20 ottobre) il libro ” Frugal management” del materano Alessandro Martemucci, esperto in marketing e autore di varie pubblicazioni sul tema. Ma ci ha incuriosito quanto scritto nel comunicato, che pubblichiamo di seguito. E un blog è approfondimento e quanti ci leggono spesso sono a digiuno di termini tecnici per ”addetti ai lavori”. E allora spendiamo volentieri qualche parola in più per spiegare cosa è commestibile per il frugal management , la gestione frugale, semplificata, se volete di una azienda o di una attività. E del resto siamo in Italia e a Matera, dove la cutura d’impresa autoctona si esalta con l’operatività di pochi. Ci vorrà tempo. Ma prima di tutto occorre capire cosa sono a chi e a cosa servono gli anglicismi d’uso. Finchè si parla di ambientale , digitale, di innovazione, sostenibilità sappiamo dove andare a parare, anche se spesso- soprattutto tra i politici, sempre meno legati ai concetti di concretezza e credibilità- sono concetti e necessità di progetti in corso d’opera. Come sta accadendo per la filiera di un Piano nazionale di ripresa e resilienza ( Pnrr) con tanti tagli qua e là e il vecchio nodo della gestione. Ma quando vengono fuori anglicismi per addetti ai lavori, del microcosmo dell’economia del linguaggio internazionale, e allora ci tocca quantomeno tirare fuori una traduzione a senso per le teorie Lean (pendere) e jugaad . Lean consiste “nel creare il massimo valore per il cliente al minimo costo, riducendo al minimo risorse, tempo, energia e fatica” . Quanto pare un un vocabolo hindi , che indica “un’idea che serve a risolvere rapidamente un problema” quasi una scorciatoia, un espediente per superare un problema. Abbiamo detto qualcosa, cominciando da trasparenza e senso pratico. Serve per apprezzare e capire quanto ha scritto Alessandro a cominciare da quanti hanno una piccola o media attività produttiva e vogliono crescere, migliorare, investire, a cominciare dalla padronanza della propria lingua, che è la base della creatività e di quello che in tanti chiamano made in Italy. Ecco ora ci siamo.

IL COMUNICATO STAMPA
ESCE IL 20 OTTOBRE “FRUGAL MANAGEMENT” IL NUOVO LIBRO DEL LUCANO ALESSANDRO MARTEMUCCI
Il volume propone un approccio sostenibile e responsabile per la gestione aziendale con casi studio che partono dalla Basilicata

E’ stato presentato qualche giorno fa, in anteprima nazionale a Padova, nelle librerie Italypost, il libro “Frugal Management” di Alessandro Martemucci che offre agli appassionati di gestione aziendale e sostenibilità una nuova prospettiva per il successo. L’autore è stato intervistato dalla redattrice di Venezia Post, Selene Seliziato, in occasione della presentazione. “Oggi non è più sufficiente adottare un modello lean che elimini solo gli sprechi di processo – afferma Alessandro Martemucci – ma bisogna andare oltre. Da questo presupposto nasce il libro che propone un approccio innovativo basato su quattro dimensioni di sostenibilità: di business, ambientale, sociale e digitale.”
Martemucci ha presentato i concetti chiave del suo libro in occasione del “Giovedì della Green Economy” organizzato dalla Libreria ItalyPost. Questo evento ha rappresentato un’opportunità unica per i partecipanti di immergersi nelle innovative idee dell’autore e di discutere le sfide e le opportunità che derivano da un approccio frugale alla gestione aziendale tutto lucano.
“Frugal Management” offre una visione completa delle quattro dimensioni di sostenibilità, dimostrando come esse possano contribuire al successo a lungo termine delle aziende, all’innovazione e al benessere sociale. Il libro guida i lettori attraverso esempi concreti che partono dalla Basilicata, casi di studio e strategie pratiche per implementare con successo questo nuovo approccio. Il modello di management attuale è insostenibile, ha creato organizzazioni rigide, lente ad adattarsi ai cambiamenti, incapaci di trasmettere innovazione e benessere al contesto in cui operano. Davanti a una crisi economica, ambientale e sociale come quella che stiamo vivendo, è necessario un nuovo approccio integrale. Martemucci propone una nuova strada per il management, che unisce efficienza e solidarietà, beni materiali e beni relazionali, capitale economico e capitale sociale. Un approccio nuovo che sposa le teorie lean, agile e jugaad, in modo originale e innovativo. Frugal Management è un saggio che mette in discussione e amplia l’attuale significato del termine «sostenibilità» e che spiega come un management efficiente e mirato al cliente può regalarci un futuro migliore. Il volume sarà disponibile in tutte le librerie a partire dal 20 ottobre 2023.

Matera, 18 ottobre 2023

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti