lunedì, 6 Febbraio , 2023
HomeEconomiaDa oggi diesel e benzina più cari, grazie al decreto Meloni del...

Da oggi diesel e benzina più cari, grazie al decreto Meloni del 23 novembre

Da mezzanotte è scattato il dimezzamento dello sconto sulle accise delle accise su benzina, gasolio e Gpl in vigore da marzo scorso. Con il rialzo di 10 centesimi (con l’Iva il rincaro sale a 12,2 cent/litro) stabilito dal governo Meloni con il decreto Accise del 23 novembre.  Erano pronti…anche a questo! Ma non l’hanno detto in campagna elettorale.

Nello specifico, da oggi, 1 dicembre, le accise sulla benzina salgono da 47,84 a 57,84 centesimi al litro, quelle sul gasolio da 36,74 a 46,74 euro al litro, quelle sul Gpl da 18,26 a 26,67 centesimi al litro. Secondo i calcoli del Codacons, sulla base dei listini odierni dei carburanti, la benzina in modalità servito passerà da una media di 1,801 euro al litro a 1,923 euro/litro, mentre il gasolio da 1,885 euro volerà a 2,007 euro/litro, sfondando la soglia psicologica dei 2 euro. Per il self -sempre secondo l’associazione- i prezzi alla pompa della verde passeranno da una media di 1,650 euro/litro di ieri a 1,772 euro di oggi, il diesel da 1,733 euro/litro a 1,855 euro/litro: 6,1 euro in più per ogni pieno.

 

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti