martedì, 16 Luglio , 2024
HomeCulturaVivaverdi con anima e identità da ‘’Rurali Sempre ‘’ e con un...

Vivaverdi con anima e identità da ‘’Rurali Sempre ‘’ e con un Bue che scalpita…

Concetti, simboli e un motto , riassunti nel titolo che segna un rapporto ormai quasi trentennale tra Matera e il festival ‘’ Vivaverdi Multikulti’’ . E Loredana Paolicelli, vulcanico direttore artistico della manifestazione e tra le anime dinamiche dell’associazione Arteria, che vanta l’apporto di soci provenienti anche da altre regioni, è l’esempio di una voglia di fare, aprirsi, coinvolgere, contaminare, innovare, che non dimentica Matera, il suo territorio legato al mondo contadino, rurale, della civiltà millenaria dei rioni Sassi. Ne abbiamo avuto conferma nel corso della presentazione del festival, che ha visto la partecipazione dell’assessore comunale alla cultura Tiziana D’Oppido e del direttore della Bper di Matera (main sponsor dell’evento) Daniela Convertino. E l’esordio è già stasera 5 luglio, Con il concerto ” Opera in salotto, sole e amore”, per piano, flauto e voce basso baritono presso il chiostro ” Le Monacelle ” . E domani ‘’ Contrapuncta”, con la presentazione di un cd legato a un lavoro di ricerca, in attesa della doppia data del 23 e 24 luglio con la prima assoluta del lavoro di teatro in musical ” Bos lassus: e mo’?” diretto dal regista statunitense Joe Deer. Il resto lo trovato nella locandina e nel comunicato che segue.
VivaVerdi Multikulti / 28ª edizione

Matera / luglio — dicembre 2024

RURALI PER SEMPRE

PRESENTAZIONE PROGRAMMA FESTIVAL 2024

Oltre venti momenti culturali e musicali da luglio a dicembre prossimi. Una produzione originale con un pluripremiato regista statunitense coreografo di oltre 200 produzioni da Off-Broadway a Londra e nel resto del mondo. Masterclasses con musicisti di caratura internazionale. Un ricco cartellone di concerti che esplorano generi ed epoche diversi, con formazioni ed esecutori e progetti musicali, all’insegna della multiculturalità.

Sono solo alcuni degli aspetti che caratterizzeranno la 28ª edizione di VivaVerdi Multikulti, la rassegna organizzata da Arterìa, Associazione di arte e cultura ed Ente del Terzo Settore attiva dal 1990 a Matera e fondata e composta da artisti di tutti settori dell’arte, il cui programma è stato presentato nella mattinata di venerdì 5 luglio 2024, nel corso di un incontro con i giornalisti nella sede della Fondazione Le Monacelle, che sarà luogo di diversi degli spettacoli in cartellone.

Rurali per sempre è il tema che fa da filo conduttore della rassegna, uno delle maggiori che si svolgono in città. Un tema, dicevamo, lungo il quale si dipaneranno tutti momenti di alto livello artistico e culturale della attenta programmazione che si propone come un “cantiere di cultura e spettacolo dal vivo”.

«”Rurali per sempre” vuole essere un monito a tutti i cittadini della nostra piccola regione, la Basilicata, partendo dalle origini della nostra cultura e dal paesaggio di cui siamo parte per non dimenticare che i nostri racconti, veritieri o visionari che siano in un contesto reale o artistico/surreale, sono una ragion d’essere importante da cui non si può prescindere», – così ha spiegato nel corso della conferenza stampa la scelta del tema Loredana Paolicelli, pianista e compositrice, direttore artistico del cartellone VivaVerdi Multikult –. Il territorio lucano trova nella ruralità il principio cardine attorno al quale le nostre famiglie e i nostri antenati vivevano e hanno trasmesso i valori. Quelli che fanno della Basilicata un luogo dove i suoi cittadini per antonomasia vengono ritenuti persone molto serie e di parola, persone riservate, sono rurali in questo senso. Sono tutti valori che dobbiamo custodire con tutte le nostre forze e non abbandonarci a tentazioni di un progressismo che ci porta a una visione sbagliata e non conservatrice di quel bene cultura che la nostra terra, i suoi paesaggi e la sua storia, la sua gente, continuano a rappresentare».

Il direttore artistico del festival, poi, ha aggiunto che «anche per la edizione 2024, le numero 28 organizzata da Arterìa, si presenta come una seria di appuntamenti che andranno dal teatro in musica a quello contemporaneo, dove la musica classica avrà un ruolo significato con esecuzioni di generi dal Barocco a quella contemporanea, con i trii e quartetti che danno la spiccata impronta classica alla parte cameristica

della programmazione. E anche i “multikulti” del sottotitolo del festival, con il jazz e tutto ciò che è rappresenta contaminazioni culturali e artistico musicali, con l’aggiunta delle sezioni “Educational” con le masterclass tenute da artisti di grande levatura quali sono il pianista Alessandro Deljavan e il violinista Alessandro Moccia. Tra tutto spicca anche una produzione esclusiva del festival che è anche una prima assoluta con “Bos lassus: e mò” (il 23 luglio con replica il giorno 24) diretta da Joe Derr, regista statunitense specializzato nel teatro musicale, autore di oltre 200 spettacoli portati in scena tra Broadway e Londra. Joe Deer, che è anche docente universitario in Usa, tra l’altro in Italia è anche conosciuto in quanto i suoi libri di testo sono studiati nelle maggiori scuole di teatro musicale di Milano, Novara e Firenze».

Loredana Paolicelli ha concluso evidenziando che la rassegna VivaVerdi Multikulti 2024 «inizia con due spettacoli il 5 e 6 luglio (vedi programma in allegato, ndr) con due progetti che rientrano nella sezione “Ascoltami bene”: un percorso nella “musica da salotto” dall’800 a Puccini e, poi, la presentazione di un lavoro e la sua realizzazione discografica su musica antica. Ancora una volta la rassegna VivaVerdi Multikulti è resa possibile anche dal sostegno pubblico, che va dal Ministero della Cultura attraverso la Regione Basilicata, al Comune di Matera e la Fondazione Carical, oltre ai vari sponsor tra i quali il principale è la Baca Bper. Inoltre, ricordiamo la collaborazione con le dimore storiche che ospiteranno i vari momenti della rassegna, quali solo la Fondazione Le Monacelle e Palazzo Bernardini, consolidando così la collaborazione con le loro rispettive responsabili Antonella Ambrosecchia Siggillino e Annarosa Bernardini».

Informazioni e contatti: +39 335 126 7243; +39 333 498 4245; amministrazione@arteriamatera.it

IL PROGRAMMA:

Luglio

5 luglio / Le Monacelle, chiostro / 20.30 – Sezione ASCOLTAMI BENE: “Opera in salotto. Sole e amore” con Claudia Minieri (piano), Raffaele Bifulco (flauto), Matteo Ferrara (basso baritono e relatore)

6 luglio / Le Monacelle, cappella / 20.30 Sezione ASCOLTAMI BENE: “Contrapuncta” relatore Francesco Cera, presentazione cd della clavicembalista e musicologa Maria Antonietta Cancellaro

23 e 24 luglio / Le Monacelle, terrazze / 20.30 – EVENTO / TEATRO IN MUSICA: “Bos lassus: E mo’?” prima assoluta / evento su testi Grazia Lascaro e Dario Carmentano con Simone Castano, Giovanna Staffieri, Nando Irene, Anna Rosa Matera, Anna Onorati, Milena Orlandi, Musiche di Loredana Paolicelli; arrangiamenti, orchestrazioni e altre composizioni Salvo Nigro, Vito Soranno, Gianluigi Borrelli. Direzione di produzione Antonio Chiarello; luci Carlo Iuorno. Coreografie Joe Deer, Anna Rosa Matera. Collaborazione artistica Angela De Gaetano. Elementi scenografici Dario Carmentano; costumi Stefano Cavalleri, direzione tecnica Mirko Macina, Francesco Pompilio. Regia Joe Deer

Settembre

16 settembre / Le Monacelle, sale / 20.30 – EVENTO / INTERPRETAZIONI: Massimiliano Ferrati, piano recital concerto evento

22 settembre / Le Monacelle, sale / 20.30 – VIVAVERDI CARE: Concerto di beneficenza con presentazione del cd Nico Andrulli Project a favore dell’associazione Aura Blu

27 settembre / Le Monacelle, sale / 20.30 – MULTIKULTI: “Peace & Love” con Cinzia Eramo (voce), Saria Convertino (fisarmonica) e Loredana Paolicelli (pianoforte)

Ottobre

4 ottobre / Le Monacelle, sale / 20.30 – INTERPRETAZIONI CLASSICHE: “Baroque & Roll” con Giovanni Scipione (pianoforte)

11 ottobre / Le Monacelle, sale / 20.30 – INTERPRETAZIONI CLASSICHE: “Il trio con clarinetto nell’800 e ’900” con Antonio Chiarello (clarinetto), Francesco Peverini (violino e viola), Angela Zaccaria (pianoforte)

18 ottobre / Le Monacelle, sale / 20.30 – ASCOLTAMI BENE: “Canciònes De Fuego” con Silvana Kuhtz (voce in parola), Badrìa Razem (voce) e Loredana Paolicelli (pianoforte) in collaborazione con l’Associazione “Leggo quando voglio Ets”

25 ottobre / Le Monacelle, sale / 20.30 – INTERPRETAZIONI CLASSICHE: “Il giro del mondo” con il trio Tautotes: Anna Di Battista (violino), Marcello Forte (violoncello) e Gabriele Greco (pianoforte)

Novembre

1 novembre / Palazzo Bernardini / 20.30 – MULTIKULTI: “Saextuor” sestetto di sax a cura di Vito Soranno con Vito Soranno, Nunzio Curcuruto, Marianna Di Ruvo, Enzo Oliva, Fabio Montemurro, Roberto Laganaro

8 novembre / Palazzo Bernardini / 20.30 – ASCOLTAMI BENE: “The King Of Swing” monologo di e con Antonio Chiarello in “La vita di Benny Goodman raccontata da lui stesso”

15 novembre / Palazzo Bernardini / 20.30 – MULTIKULTI: Giacomo Desiante Trio in concerto

22 novembre / Palazzo Bernardini / 20.30 – TEATRO CONTEMPORANEO: “Oliver Twist” spettacolo di e con Angela De Gaetano liberamente ispirato al romanzo di Charles Dickens

29 novembre / Le Monacelle, sale / 20.30 – EVENTO / INTERPRETAZIONI CLASSICHE: Concerto evento dedicato al violoncellista Luca Simoncini con Jacopo Francini (violoncello) e Giacomo Fuga (pianoforte)

Dicembre

6 dicembre / Palazzo Bernardini / 20.30 – EVENTO / INTERPRETAZIONI CLASSICHE: “Puccini e dintorni. Gala lirico” con Grazia Doronzio (soprano), Gianna Racamato (mezzosoprano), Gianvito Ribba (basso), Francesco Fraboni (pianoforte). Featuring Mattia Ribba (basso baritono)

13 dicembre / Le Monacelle, sale / 20.30 – EVENTO / INTERPRETAZIONI CLASSICHE: “Matera piano duo”, concerto evento con Alessandro Deljavan e Loredana Paolicelli

20 dicembre / Le Monacelle, sale / 20.30 – EVENTO / INTERPRETAZIONI CLASSICHE: “Alessandro Moccia quintet”, concerto evento

Inoltre:

30 novembre — 1 dicembre EDUCATIONAL: Giornate di studio per violoncello, pianoforte e musica da camera a cura di Jacopo Francini, Giacomo Fuga.

9 — 13 dicembre / Le Monacelle, sale EDUCATIONAL: Masterclass di pianoforte e musica da camera a cura di Alessandro Deljavan, docente di accademie di alto perfezionamento in italia e all’estero.

12 dicembre / Le Monacelle, sale / 19.30 EDUCATIONAL: Concerto finale studenti masterclass a cura di Alessandro Deljavan.

16 — 20 dicembre / Le Monacelle, sale / EDUCATIONAL: Masterclass di violino e musica da camera a cura di Alessandro Moccia, docente conservatorio superiore di Lugano e Gent, spalla Orquestre des Champs Elysees Paris.

19 dicembre / Le Monacelle, sale / 19.30 EDUCATIONAL: Concerto finale studenti masterclass a cura di Alessandro Moccia

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti