Vino nell’eremo del Gargano in odore di creatività…

E certò, perchè, la Santità- ed è giusto che sia così- è bene lasciarla ai Santuari di San Giovanni Rotondo, di San Michele e dell’Incoronata, perchè Claudio Vino – per corsi e trascorsi- sta bene nel Purgatorio della vita della Capitanata del grande cantautore,poeta e altro, Matteo Salvatore. Se non lo conoscete chiedete in giro o informatevi, anche da Claudio Vino, che si è rifugiato in un eremo di un paesino del Gargano per completare tutte quelle cose che ha in mente e che tirerà fuori al momento opportuno. Naturalmente non disdegna nuotate, passeggiate …in cerca di ispirazione e una sana alimentazione del corpo e dell’anima. Se non siamo sulla strada della riconversione o della conversione ci siamo e non è detto che tra studi pasoliniani, buzzatiani, dannunziani non tiri fuori un ”cantico dell’amore perduto e ritrovato’. Del resto il ”Gargano” frequentato da un grande cantautore del recente passato, come Lucio Dalla, ha nella profondità del mare una fonte di ispirazione inesauribile. Parole di Claudio

Related posts

Rispondi