Anche una pedalata sui tracciati della Murgia, tra Altamura e Gravina, per non dimenticare l’eredità del campo 65, di quanti hanno sofferto in un campo di prigionia, con il loro esempio, le loro storie per lasciarsi un futuro di libertà. Il pensiero va alle tante bici che hanno attraversato strade impolverate sconnesse di una Italia, di un Sud e di una Murgia che dovevano dimenticare le brutture della guerra, lo sfruttamento, la fame e a quanti oggi, non per moda, ma per necessità pedalano nella precarietà di un lavoro o per superare momenti difficili. ” Luoghi e Memorie del Novecento” la rassegna organizzata dall’associazione Campo 65 ha fatto trovare alla partenza e al traguardo le storie di una umanità, che ha segnato una pagina importante del secondo dopoguerra, con letture, mostre, incontri, musica che sabato sera, alla dimora Cagnazzi, hanno offerto un saggio della cultura della memoria. Si continua per tutto settembre, per non smettere mai. Il ”campo 65” è li, baluardo di sofferenza e di libertà.

LA NOTA DI RESOCONTO DELL’EVENTO

Con la presentazione al pubblico del programma della manifestazione, la proiezione di un documentario di Gianfranco Maiullari, l’esecuzione di alcuni brani musicali interpretati da Maria Moramarco e le letture dei diari di prigionieri da parte Angelo Michele Di Donna con accompagnamento musicale di Luigi Bolognese, è iniziata ieri sera nella splendida Dimora Cagnazzi ad Altamura la Rassegna internazionale “Luoghi e Memorie del Novecento”, organizzata dall’associazione Campo 65, e dedicata soprattutto (ma non solo) al Campo 65, il più grande campo di prigionia della seconda guerra mondiale in Italia (1° edizione con tema “Prigionieri di Guerre”) che sorgeva a metà strada tra Altamura e Gravina. Oggi rimangono una dozzina di edifici in rovina. L’area è di proprietà del Comune di Altamura. Sono previsti per tutto il mese di settembre convegni di studio con storici e archeologi, escursioni, mostre, visite guidate, attività di pulizia e recupero dell’area, spettacoli e performance artistiche, testimonianze di discendenti dei prigionieri, la proiezione di altri documentari (a partire dalla ‘premiere’ di quello realizzato dal regista Gianfranco Pannone), celebrazioni, attività sportive, un dibattito sul futuro del campo e infine un rito interreligioso. Il clou della rassegna tra il 23 e il 26 settembre.

Il programma è proseguito questa mattina con “History Bike”, in mountain bike tra i luoghi della memoria e i geositi del Parco, in collaborazione con l’associazione Orme Bike. Una cinquantina di coraggiosi cicloamatori è partita da Piazza Duomo (Altamura) e ha proseguito facendo tappa nei luoghi significativi delle guerre del Novecento: Campo 65, Base Jupiter (Guerra Fredda-basi missilistiche a testata nucleare del Patto Atlantico puntate contro Unione Sovietica), Casale (campo prigionia della prima guerra mondiale), Cava dei Dinosauri sulla strada verso Santeramo, e arrivo a Dimora Cagnazzi.

Qui un video dell’area realizzato con drone

In allegato il comunicato stampa di convocazione della conferenza stampa di ieri, la scheda, il programma definitivo della Rassegna già inviati nei giorni scorsi e alcune foto dei primi appuntamenti.
Per informazioni: Ufficio Stampa 3334225560; Associazione “Campo 65” 3891164420
Pagina Facebook https://www.facebook.com/campo65prigionieridiguerra
Canale Youtube https://www.youtube.com/channel/UCMsSCXuN7NHlCEL3abfK6aA
Canale Instagram https://www.instagram.com/campopg65/

IL PROGRAMMA

STORIE DAL CAMPO
rassegna internazionale su luoghi e memorie del Novecento
Ia edizione “Prigionieri di Guerre”
Settembre 2021

La Rassegna si inserisce nell’ambito più generale delle attività che l’associazione “Campo 65” svolge dalla sua fondazione, con lo specifico obiettivo di promuovere e far conoscere, ad un pubblico sempre più vasto, il patrimonio storico-archeologico relativo ai luoghi e alle memorie di guerra dell’Alta Murgia per creare nuove opportunità di confronto e di aggregazione sociale e istituzionale. E’ indispensabile un raccordo con le scuole, con l’università, con le istituzioni e associazioni culturali del territorio per realizzare iniziative a carattere divulgativo, didattico e scientifico, rivolte in particolare ai giovani e per stimolare la riflessione su obiettivi irrinunciabili: la tutela dei diritti umani, la promozione della cultura della legalità, della pace tra i popoli, della nonviolenza.

Sabato, 11 Settembre 2021
Campo 65 (ore 10:30)
Conferenza stampa

Dimora Cagnazzi (ore 18:30)
– Visita zona esterna pertinenza Dimora Cagnazzi
– Presentazione ufficiale della rassegna a pubblico, scuole ed associazioni
– Proiezione documentario “Un passato contemporaneo” di Gianfranco Maiullari
– Esecuzione brani originali interpretati da Maria Moramarco
– Pensieri e memorie dei prigionieri musicati e letti da Angelo Michele Di Donna e Luigi Bolognese

Domenica, 12 Settembre 2021
Parco dell’Alta Murgia (ore 07:30)
HISTORY BIKE, In bici alla scoperta dei luoghi della memoria nel Parco:
Partenza P.za Duomo, Altamura – Campo 65 – Cava dei Dinosauri – arrivo Dimora Cagnazzi
Escursioni e visite guidate a cura di Orme Bike Asd – Associazione Campo 65 – Centro Studi Torre di Nebbia.

Domenica, 19 Settembre 2021
Campo 65 (ore 10:00)
– Ripuliamo il campo: giornata dedicata alla pulizia parziale e tracciamento del percorso di visita guidata con le Associazioni Ripuliamoci, Campo 65 e volontari di Link

Giovedì, 23 Settembre 2021
Monastero del Soccorso (ore 10:00)
– Inaugurazione Mostra “Campo 65. La Memoria che resta” e visite guidate a cura degli studenti dei Licei Federico II e Cagnazzi di Altamura

Monastero del Soccorso (ore 17:00)
La storia dimenticata del Campo 65: il primo periodo (1941-43) e la riscoperta
– Domenico Bolognese: storia di una riscoperta
– Piero Castoro: dall’Africa all’Alta Murgia
– Nunzia Cacciapaglia: la vita dei prigionieri nel campo
– Nicola Oliva: “next of kin”, la corrispondenza militare
– Giuseppe Dambrosio: Altamura teatro di guerra
– Janet Dethick: luoghi di prigionia nel nord Italia collegati al Campo 65
– Malcolm Gaskill: il Diario di Ralph, storia di un prigioniero
– In collegamento Zoom conferimento status “Soci emeriti” della Associazione Campo 65 a figli e parenti dei prigionieri del Campo p.g. 65, Campo p.g. 51 Villa serena e Ospedale Militare 204 di Altamura

Venerdì, 24 Settembre 2021
Monastero del Soccorso (ore 10:00)
– Mostra “Campo 65. La Memoria che resta”: visite guidate a cura degli studenti dei Licei Federico II e Cagnazzi di Altamura

Teatro Mercadante (ore 17:30)
CONVEGNO: Luoghi della memoria nell’Alta Murgia, Casale di Altamura e le Basi Jupiter
– Claudio Silingardi (in collegamento): Musei e luoghi di memoria della Resistenza in Italia. Un profilo storico
– Giuseppe Poli, Giampaolo D’Andrea e Antonio Incampo: “Casale di Altamura. A cento anni dalla Grande guerra”
– Leopoldo Nuti: La Murgia nella guerra fredda
Teatro Mercadante (ore 20:00)
SERATA AL CAMPO
– Première documentario breve del regista Gianfranco Pannone “Campo 65”
– “Lapses of memory” solo concert di Pino Basile
– “Voci dal campo” pensieri e memorie dei prigionieri letti da Angelo Michele Di Donna e musicati da Quattro Piume
– “Il Campo parlante” con Maria Moramarco e Quattro Piume
– Proiezione cortometraggio “Il diario di Ralph” realizzato dagli studenti del Liceo Cagnazzi di Altamura

Sabato, 25 Settembre 2021

Teatro Mercadante (ore 10:00)
– Giuliano De Felice, Danilo Leone, Luciano Piepoli, Maria Turchiano (Unifg-Uniba), Pasquale Sardone (Associazione Campo 65): Archeologia del Contemporaneo al campo p.g. 65, risultati della campagna di scavo 2021 e prospettive di ricerca 

– Pubblico dibattito: Quale futuro per il Campo: istituzioni, studiosi e cittadinanza dialogano e condividono idee sul futuro dell’area del Campo 65

Teatro Mercadante (ore 17:30)
CONVEGNO: Campi di concentramento per prigionieri di guerra in mano italiana durante la II guerra mondiale

– Proiezione documentario breve “Campo 65” del regista Gianfranco Pannone
– Costantino Di Sante: l’organizzazione dei campi di prigionia italiani
– Isabella Insolvibile: I campi per prigionieri di guerra alleati nell’Italia meridionale
– Marco Minardi: Campi e prigionieri Alleati in Emilia
– “Sotto la lanterna” performance musicale con Antonio Dambrosio, percussioni/live electronics, e Connie Valentini, voce
– Proiezione cortometraggio “Il Diario di Ralph” realizzato dai ragazzi del Liceo Cagnazzi di Altamura

Domenica, 26 Settembre 2021
Campo 65 (ore 10:00)
– Onori civili, militari e deposizione corone
– Rito interreligioso cattolico – ortodosso – protestante – ebraico – musulmano
– Visite guidate del Campo a cura degli studenti dei Licei Federico II e Cagnazzi di Altamura, con la collaborazione di guide turistiche e volontari Associazione Link
– Prove tecniche di riappropriazione di un luogo di comunità.
• Associazioni sportive Blaze, Orme Bike e Avanti: lo sport scende in “Campo”
• Vito Maiullari, scultore, presenta progetto installazione dedicata al campo 65
• Performance artisti locali