“È stato pubblicato da Altrimedia Edizioni “Egidio Alberti. L’ammiraglio in tuta da lavoro che citava Sant’Agostino“, il volume di Pasquale Montesano che ripercorre le tappe salienti della vita e della carriera di un ufficiale della Marina Militare Italiana che, con il grado di Ammiraglio di Squadra, ha onorato la terra d’origine – Valsinni –, la famiglia e le Forze Armate.”

Lo rende noto un comunicato della casa editrice in cui si specifica che.

“Il ritratto di Alberti stilato da Montesano è impreziosito dalle testimonianze degli ufficiali e dei marinai che ne evidenziano gli insegnamenti e il lascito morale, la scuola di vita che ha consegnato loro.

Quella di Alberti è una carriera brillante iniziata nel 1950 quando entrò come Allievo Ufficiale di Stato Maggiore nella prima classe dell’Accademia Navale di Livorno. Seguirono anni di studi nelle aule specialistiche e nei laboratori e la formazione sui mari, nelle crociere estive di addestramento sulla mitica “Vespucci” in giro per il mondo, nei famosi ed indimenticabili “corsi oceanici”, nei quali gli allievi andarono anche negli Stati Uniti d’America, attraversando così l’Oceano Atlantico.

Ufficiale nel 1954, nei successivi 38 anni di Marina, trascorsi in oltre 20 destinazioni di servizio, l’Ammiraglio è stato imbarcato per circa 24 anni a bordo di quasi tutti i tipi di unità in servizio, sia quale ufficiale preposto alla Direzione del tiro delle artiglierie, sia come Comandante per alcune di esse. In particolare ha comandato i dragamine “Lerici”, “Faggio”, “Castagno”, “Noce” (1963-1964), le corvette “Alcione”, “Cormorano” (1964-1965), la fregata “Bergamini” (1973-1974), l’incrociatore portaelicotteri “Caio Duilio” (1979-1980) e, per quasi tre anni, la 3a divisione navale che alza l’insegna sulla nave anfibia “San Giorgio” (1986-1989).

Carmelo Pasquale Montesano è nato a Valsinni, vive e lavora a Matera. Già Direttore tributario dell’Agenzia delle Entrate, svolge ora attività di giornalista pubblicista. Studioso di storia patria e di tradizioni popolari, ha pubblicato nel 1984 una raccolta di poesie Il giorno per tutti (Rocco Fontana editore), Il Glorioso San Fabiano Patrono di Valsinni (Editrice BMG, 1998); Isabella di Morra – Storia di un paese e di una poetessa, (Altrimedia Edizioni, 1999); Magia e riti nella Valle del Sinni, in Le Terre del Silenzio. Ricerche, studi e documenti per la storia del Basso Sinni (Associazione Culturale INLOCO, 2002); la raccolta di poesie dialettali La Calma e il Vento (Antezza Editori, 2003); la monografia Giuseppe Melidoro – un galantuomo illuminato (Edizione Profecta, 2014); Isabella Morra alla Corte dei Sanseverino (Altrimedia Edizioni, 2017).

A cura della Deputazione di Storia Patria per la Lucania: Riflessioni a margine del caso Isabella Morra, in “Bollettino Storico della Basilicata” n. 22 (Osanna, 2006); Il Fascismo in un paese del Sud – Valsinni 1920-1945 (Antezza Editori, 2007); Rivolta legittimista e brigantaggio a Favale (EditricErmes, 2014).