Nel corso dei lavori di sistemazione dell’area di Porta Pistola, l’archeologa Isabella Marchetta, responsabile archeologa del cantiere, ha disvelato numerose emergenze quali fosse granarie, murature di contenimento e i resti di un edificio di culto con la presenza di almeno un affresco databile alla fine del Cinquecento. La notizia è stata ufficializzata oggi, a valle di un sopralluogo effettuato dal Sindaco Domenico Bennardi e dal Sovrintendente Francesco Canestrini. L’area è stata oggetto di una ricerca storica confluita in un articolo di Raffaele Paolicelli, pubblicato nel numero 2 della rivista Mathera del dicembre 2017.”

E’ quanto rivendica l’Associazione Antros, Editore della rivista Mathera, in una nota in cui è ancora scritto che:

“Veniva in quella sede per la prima volta proposta la corretta ubicazione della chiesa di S. Eustachio de Posterga, fino ad allora ritenuta contigua alla Cattedrale, e che invece Paolicelli localizzava proprio nell’odierno piazzale di Porta Pistola, nelle immediate vicinanze dell’ex convento di S. Lucia.

Il rinvenimento odierno è una insperata conferma delle bontà delle ricerche storiche condotte dal gruppo di studio della rivista tramite fonti archivistiche, bibliografiche e indagini del territorio. La corretta intuizione andrà adesso corroborata e approfondita dall’indagine archeologica e storica che sarà opportunamente eseguita dalla dott.ssa Marchetta.

L’auspicio è che si possano recuperare celermente ulteriori fondi per la prosecuzione degli scavi, e che il bene possa restare fruibile e non sia nuovamente interrato, operando le opportune varianti al progetto.

L’articolo di Paolicelli in cui nel 2017 si localizzava proprio nel punto dell’odierno rinvenimento la chiesa di S. Eustachio de Posterga, è disponibile online gratuitamente, nello spirito di massima divulgazione che informa Mathera, come tutti i contenuti pubblicati in forma cartacea da almeno dodici mesi. Può essere letto al seguente indirizzo:
http://www.rivistamathera.it/wp-content/uploads/2019/07/Mathera2-Paolicelli-Chiesa-di-sant-eustachio-de-posterga.pdf