Divani, tutto ciò che è casa, arredo all’insegna della qualità, del buon gusto e ci mancherebbe altro che alla Calia si mettessero a preparare caffè per la clientela e per i tanti turisti dell’anno europeo di Matera, capitale europea della cultura. La provocazione ci sta tutta, legati come siamo alla tradizione e alla civiltà della moka, tant’è che in casa sono rimasto fedele alla linea. Volete mettere la vecchia e affidabile Bialetti, quella dell’omino con i baffi, che sbuffa goccia dopo goccia facendo salire la nuvoletta dell’aroma in cucina? E poi il rito del cucchiaino, l’attesa di qualche minuto prima di versare nelle tazzine doppie di porcellana (lasciate perdere il vetro o il metallo, che fanno immagine ma non sostanza) per un sorso graduale, che fa assaporare l’avvio della giornata? Beh, romanticismo e tradizione a parte, abbiamo avuto la stessa sensazione nel visitare l’esposizione “Alessi Tea & Coffee Piazza and Towers. Architecture meets Design” promossa dall’azienda piemontese di Cusi, allestita presso la Caliainteriors di via Annunziatella 50 a Matera, nell’ambito del programma di eventi per Matera 2019. E le proposte da vedere e soffermarsi sono davvero interessanti. Ogni spazio,allestito con cura riporta i piccoli gioielli di autori del design mondiale che hanno pensato, ideato caffettiere, tazze, contenitori per i diversi usi dello stare insieme a casa, a tavola, sul divano, in giardino sorseggiando caffè o fumando una sigaretta. Una dimensione che abbiamo apprezzato nella “architettura e nel design del sociale e del conviviale” riportati nelle creazioni, nei tratti e nelle schede di dettaglio sulle opere realizzate da Michael Graves, Richard Meier, Alessandro Mendini, Aldo Rossi, William Alsop, David Chipperfield (ci ha colpito l’omaggio , SANAA/Kazuyo Sejima + Ryue Nishizawa, Doriana O. Mandrelli e Massimiliano Fuksas, Toyo Ito, Tom Kovac, Jean Nouvel, UNStudio/Ben van Berkel + Caroline Bos. Non scendiamo nei dettagli per non togliervi il piacere della scoperta, delle riflessioni e di un contrbuto all’offerta che privati hanno fatto a Matera nell’anno da capitale europea della cultura 2019. L’architetto Saverio Calia, del resto, nella cultura del territorio investe da sempre e con Alessi, una nota azienda del Design Italiano di qualità, ha realizzato una felice e interessante operazione. C’è tempo fino al 4 agosto per visitare la mostra o per approfondire gli argomenti sui canali social. Ma prima un buon caffè tradizionale con l’aroma del design di qualità, che capsule e cialde non potranno mai dare. Rileggete la storia dell’omino con i baffi, e capirete…Anzi vi diamo una traccia nella mostra, senza dimenticare le altre opere esposte, e tra questi Chipperfield .Un contributo alla memoria di Alfonso Bialetti (nonno di Alberto Alessi) che negli anni Trenta inventò la Moka Express. Tradizione e innovazione… all’Alessi Caliainteriors Bar di Matera.

IL VIDEO DELLA CERIMONIA INAUGURALE

Clicca sul link seguente per guardare il racconto dell’evento https://www.youtube.com/watch? v=A_kTm7A1q5c

IL COMUNICATO
Nell’ambito del ricco programma di eventi di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura si inserisce l’esposizione “Alessi Tea & Coffee Piazza and Towers. ARCHITECTURE meets DESIGN” promossa da Alessi in collaborazione con Calia Italia, realtà presente sul territorio materano da oltre 50 anni.
 
La rassegna illustra i felici esiti di due operazioni di ricerca che testimoniano l’incessante attività di esplorazione nel mondo del possibile creativo di una delle più note Fabbriche del Design Italiano. Avviate dall’azienda piemontese e condotte sotto la direzione di Alessandro Mendini, “Tea & Coffee Piazza” del 1983 e a vent’anni di distanza “Tea & Coffee Towers” del 2003, hanno aperto nuove strade di sviluppo per il design, coinvolgendo per la prima volta esponenti dell’architettura internazionale nella progettazione dell’oggetto domestico.


 
“Si è voluto offrire ai progettisti un territorio di sperimentazione affinché si producessero le condizioni favorevoli per arricchire con nuove idee il panorama del design degli anni futuri” dichiara Alberto Alessi. Undici gli architetti protagonisti del primo metaprogetto e ventidue per il secondo, chiamati a disegnare, liberi da qualsiasi vincolo posto dalla produzione industriale, la propria interpretazione di un servizio da tè e caffè. Il risultato è “una storia di micro-architetture da tavola, di micro-urbanistica da appartamento, che attraverso la visione sintetica di un micro-universo, ha portato dentro alle case dei veri e propri messaggi scenografici, delle icone dell’ospitalità, dei concentrati delle utopie di ogni autore”.


 
Dall’8 giugno al 4 agosto 2019, saranno esposti a Matera negli spazi di Caliainteriors, i progetti di Michael Graves, Richard Meier, Alessandro Mendini, Aldo Rossi, William Alsop, David Chipperfield, SANAA/Kazuyo Sejima + Ryue Nishizawa, Doriana O. Mandrelli e Massimiliano Fuksas, Toyo Ito, Tom Kovac, Jean Nouvel, UNStudio/Ben van Berkel + Caroline Bos.