lunedì, 5 Dicembre , 2022
HomeCulturaPremio Energheia esordio a ''tutta birra'' tra umorismo e letture

Premio Energheia esordio a ”tutta birra” tra umorismo e letture

Ridere, sorridere e scherzare se a 100 anni vuoi arrivare. Un vecchio slogan di mezzo secolo fa, ricordando due buongustai, buontemponi e autori di libri di cucina come Aldo Fabrizi e Ave Ninchi, che sapevano intrattenere e coinvolgere la gente facendo cultura con buon senso. E in quel sorriso alla vita si inserisce anche quello ‘largo” di Felice Lisanti, moto perpetuo del Premio Energheia, con il programma della 22^ edizione che comincia il 4 settembre a Matera con una mostra di vignette umoristiche al Birrificio 79, nella piazzetta del Calderaio. Quanti hanno voglia di ironia si appuntino quella data, insieme alle altre che porteranno all’attribuzione del premio nella serata del 10 settembre.

Prendono il via le iniziative per la cerimonia di consegna del Premio letterario Energheia 2022, giunto alla sua ventottesima edizione.

Anche quest’anno l’associazione, a corollario del Premio, ha promosso una serie di eventi con artisti e autori, che accompagneranno il pubblico materano dal 4 al 10 settembre.

Si inizia con una mostra, presso il Birrificio ’79, che raccoglie le migliori vignette umoristiche, aventi per tema: “L’amore”, inviate al Premio Strisce di Energheia 2022 e che saranno esposte per l’intera settimana.

Previsto un Corso Internazionale di scrittura creativa in lingua, dal 5 al 10 settembre nell’Aula Magna dell’Università di Basilicata, sede di Matera con 50 partecipanti italiani ed stranieri che seguiranno le lezioni di scrittori quali Fernando Clemot, Ulf Peter Hallberg, Roberto Riviello, oltre a docenti della Sorbona di Parigi, Achille Ségaud e Edward Bell. L’iniziativa, si ricorda, è promossa dall’associazione materana, d’intesa con l’Ambasciata di Spagna e l’Unibas e vedrà nella giornata del 10 settembre un saluto finale di S.E. Carlos Tercero, Consigliere Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia.

Sempre al Birrificio ‘79, nelle serate del lunedì 5 e martedì 6 due incontri con giovani autori: Omar di Monopoli con “Brucia l’aria” e Laura Fusconi con “I lunghi giorni della nostra infanzia”.

Si procede il giovedì, nel Giardino del Museo Ridola con la presentazione del libro digitale di Domenico Ridola: “Brevi note sulla stazione preistorica della Grotta dei Pipistrelli e della vicino Grotta Funeraria” con Giovanni Ricciardi, disponibile nei diversi formati elettronici e scaricabile gratuitamente dal sito www.energheia.org. per poi passare alla Cerimonia di consegna del Premio Nuvole di Energheia, storie a fumetti e Strisce di Energheia, con la presenza dei finalisti e chiudere con uno spettacolo dal titolo “La compresenza dei tempi” con Vince Abbracciante alla fisarmonica e Giuliano Giuliani alla recitazione.

Il venerdì 9, sempre nel giardino del Museo Ridola, è prevista la presentazione del catalogo “La Cultura è Capitale”, curata dal critico d’arte Andrea Iezzi. Iniziativa che raccoglie le testimonianze degli artisti che hanno collaborato alla Mostra omonima realizzata nel 2019, dall’Ambasciata di Spagna a Matera, in quell’anno Capitale Europea della Cultura, con la Fondazione con il Sud. In questa occasione sarà previsto un breve intervento del Consigliere Culturale dell’Ambasciata di Spagna, Carlos Tercero e di Fabrizio Minnella, Responsabile delle Relazioni Esterne della Fondazione con il Sud.

A seguire un incontro con la scrittrice e giornalista Jennifer Guerra che presenterà la sua ultima fatica letteraria: “Il Capitale amoroso. Manifesto per un eros politico e rivoluzionario” ed infine la proiezione del film curato dal regista Roberto Riviello “La crudel fortuna” dedicato alla poetessa Isabella Morra da Valsinni che vedrà una breve introduzione della docente Maria Teresa Imbriani presso UNIBAS.

Il sabato 10 si entrerà nel vivo della ventottesima edizione del Premio Energheia con un doppio seminario gratuito di scrittura – nel Museo D. Ridola – rivolto ai finalisti italiani del concorso letterario. Nella mattina la scrittrice Beatrice Cristalli affronterà il tema: “Il ruolo creativo della lingua. Giovanni Giudici e il viaggio di chi scrive”; mentre nel pomeriggio lo scrittore Alessio Arena terrà un incontro dal titolo: “Come sollevare una Cattedrale”.

In serata, nel Giardino del Museo, saremo in compagnia con Alessio Arena, scrittore; Beatrice Cristalli, scrittrice; Jennifer Guerra, giornalista e scrittrice, giornalista; componenti la giuria del Premio che, poche ore prima dell’inizio della serata, designeranno il vincitore del Premio Energheia 2022 ed il Miglior testo per la realizzazione di un cortometraggio. Nella serata verranno premiati anche i vincitori delle diverse sezioni del Premio e i vincitori del Premio Energheia Europa che coinvolge Austria, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Israele, Spagna, Slovenia alla presenza dell’Ambasciatrice di Grecia in Italia: S.E. Eleni Sourani, dell’Attaché Culturale dell’Ambasciata di Slovenia in Italia: S.E. Tina Kokalj e di esponenti della cultura europea, quali Sylvain Briens della Sorbona di Parigi e dello scrittore spagnolo Fernando Clemot.
Inoltre sarà presentata l’antologia: “I racconti di Energheia”, raccolta dei testi finalisti, italiani e stranieri, dell’edizione 2021.
In sintesi, un programma che nel suo complesso, cerca di raccogliere le diverse iniziative e produzioni culturali che il sodalizio materano persegue sul territorio.”

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti