Dal lirismo del “Il Vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini  alla commedia grottesca del “Il Vangelo secondo Mattei”, il fondatore dell’ Ente nazionale idrocarburi a sei zampe che in Valbasento e non solo aprì la stagione pioneristica delle estrazione petrolifere, finendo però con il confliggere con le “Sette sorelle’’ e a perdere la vita in un incidente aereo che fa parte dei ‘’misteri’’ del Bel Paese.

Cominceranno a breve in Basilicata –informa una nota dalla produzione- le riprese del film prodotto da Alessandro Cannavale per Run Film e dalla società Brigata Germi e che vedrà tra i protagonisti  gli attori lucani Antonio Andrisani e Pascal Zullino .

foto2

Il Vangelo secondo Mattei” è unacommedia grottesca sul delicato rapporto tra cinema, petrolio e territorio.

Gli autori –informa la nota- intendono raccontare la provincia italiana senza provincialismi. Una scelta che contraddistingue da sempre il cinema italiano e che ha dimostrato di saper affascinare anche platee estere. Un racconto divertente, picaresco e a tratti amaro. Il cinema italiano è pronto a raccontare, per la prima volta, la “grande bellezza” ambientale e culturale della Basilicata che rischia di essere deturpata delle trivellazioni petrolifere. Nel cast figurano attori di spicco del panorama cinematografico italiano, come Antonio Stornaiolo, socio della Brigata Germi che ha sposato in pieno il progetto artistico, Gigi Angelillo, Federica Modugno, Riccardo Zinna, Andrea Osvart e gli stessi Andrisani e Zullino.”

Il lungometraggio sarà girato in gran parte a Matera “Capitale europea della cultura 2019”  e in altre località della Basilicata.  La storia del film si annuncia avvincenti e ricca di storie che intrecciano vite ed esperienze diverse.

La storia –continua la nota- è quella di un cinico e poco talentuoso regista originario della Basilicata, che ritorna, accompagnato da uno sgangherato assistente, nella propria terra per cavalcare l’onda del dissenso sulle estrazioni petrolifere. Il regista è in cerca di facile visibilità, e cerca di realizzare un film inchiesta. Il suo progetto dal titolo “Il Vangelo secondo Mattei” si ispira al capolavoro cinematografico di Pier Paolo Pasolini del 1964 che proprio nella città di Matera fu prevalentemente girato. Per il ruolo di protagonista del suo docu-film sceglie Franco Gravela, un anziano signore che da ragazzino aveva partecipato come comparsa al film di Pasolini e che ha sempre sognato di fare l’attore. In una storia rocambolesca nella quale tutti cercano una forma di riscatto scopriremo che la figura del Poeta friulano è più vicina alla Lucania per l’incompiuto romanzo “Petrolio” che per le riprese de “Il Vangelo secondo Matteo”.

pascal zullino

Il film è diretto da Antonio Andrisani (già sceneggiatore e protagonista di “Stand by me“, un corto entrato nella cinquina del David di Donatello e vincitore del Nastro d’Argento, sceneggiatore e regista di “Sassywood“, vincitore nel 2014 del Globo d’oro nella categoria cortometraggi) e Pascal Zullino, interprete di vari film di successo, tra questi “Il Rabdomante” (di cui è anche sceneggiatore), “Incantesimo napoletano”, “Suburra”, “Oltre il vento”, “Maternity blues”, “Isole”.