Una intuizione di Francesco ”Checco”Linzalone su una iniziativa vista altrove e poi l’accensione della lampadina sul concorso ” Scorza e mollica”, ideato e messo a punto da Elena Baldassare che ha coinvolto nell’impasto altri ”buongustai ” della cultura gastronomica locale. Ma c’è dell’altro. Se non fosse stato per Elena, Patrizia, Massimo, Rocco, Nicola, Tiziana, Domenico e altri che le mani nella ”pasta” della cultura materana ce l’hanno messa per davvero, con un concorso fotografico, culturale e gastronomico che si alimenta delle fiamme della memoria e della tradizione, non avremmo tirato fuori dal ‘cassone del grano” della case contadine dei Sassi quel titolo mai esibito di ” Matera capitale del pane”. Eppure ne abbiamo titoli e contezza di esperienze e di attività produttive tramandate di madre (come il lievito custodito in una terrina dalla voce onomatopeica ‘u’ uauattid’) padre in figli. Purtroppo, e questa è una pecca evidenziata nel corso di Matera 2019 e in questi periodi di annunciata e prevista magra turistica, senza cultura di impresa e progettualità non si va da nessuna parte. Pertanto non meravigliamoci se Altamura (Bari) da anni è contrassegnata come ”capitale del pane” e con supporto produttivo e anche industriale che va in giro per il mondo, mentre Matera deve fare fatica a ”vantare” che il nostro pane e tutta la filiera da forno non sono secondi a nessuno, anzi. E così Racconti, fotografie, ricette e poesie serviranno a promuovere il pane, re della tavola della cucina mediterranea, che a Matera e nei rioni Sassi, patrimonio dell’Umanità hanno nelle tecniche di lavorazioni e impiego di farina di semola di grano duro tradizione e sapori riconosciuti. E’ l’obiettivo della 1^ edizione del concorso nazionale letterario e fotografico ” Scorza e mollica”, promosso dal Slow Food Matera in collaborazione con l’associazione ” Museo virtuale della memoria collettiva” (Muv) e panificatori locali. L’iniziativa, illustrata a Matera nel corso di una conferenza stampa, intende valorizzare tutti gli aspetti legati alla lavorazione del pane e dei derivati, puntando su ricordi, impressioni, sensazioni emotive e sensoriali. Il concorso è rivolto a tutti i cultori delle arti culinarie, a scrittori, poeti, fotografi italiani e stranieri anche dilettanti di tutte le età. Le opere dovranno giungere alla giuria del premio ( composta da Tiziana D’Oppido, Stefania Plasmati, Camilla De Ruggieri, Rita Pomarici, Rocco Scattino, Nicola Laricchia, Maria D’Agostino, Magda Tardi, Serena Gagliardi, Simona Simone, Patrizia Perrone ) entro il 30 aprile 2020 all’indirizzo info@scorzaemollica.it. La premiazione sarà effettuata il 6 giugno 2020. Tra i premi, oltre a prodotti tipici locali, figura il timbro in legno opera dell’artigiano Massimo Casiello con il quale le massaie di un tempo contrassegnavano le forme di pane da infornare. Prevista una mostra delle opere fotografiche, che entreranno a far parte dell’archivio del Muv. I lavori letterari e poetici saranno pubblicati sulla rivista culturale Mathera, diretta dal collega Pasquale Doria,partner del concorso. Per farla breve si puo’ fare cultura con le tre cose che saziavano gli abitanti dei Sassi: ”pane, scorza e mollica”. E vi pare poco?


Per altre informazioni www.scorzaemollica.it
IL BANDO

BANDO DELLA I EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE LETTERARIO E FOTOGRAFICO “SCORZA E MOLLICA”
Concorso letterario promosso da SLOW FOOD in collaborazione con l’Associazione MUV – MATERA e con alcuni panificatori di Matera
Racconti, fotografie, ricette e poesie sulla più grande ricchezza che la povertà ci ha lasciato: IL PANE
PREMESSA
Il pane è stato la base imprescindibile dell’alimentazione dei nostri nonni, con la varietà di forme e di lavorazioni tradizionali che in ogni tempo e in ogni cultura ha caratterizzato questo nutrimento ancestrale. Oggi, un po’ messo all’indice dalle diete, il pane non può comunque essere relegato in un angolo della nostra tavola ma deve essere riportato al ruolo di centralità che ha sempre avuto.
ART. 1 – APERTURA DEL BANDO 2020
La Condotta Slow Food di Matera, che dà impulso alla salvaguardia dei sapori genuini, sostenuta dall’Associazione MUV di Matera che promuove la tutela del passato non scritto della città e da alcuni panificatori di Matera che custodiscono l’arte della lavorazione del nostro pane, con il patrocinio della Città
di Matera e della Camera di Commercio della Basilicata, indice la prima edizione del concorso letterario e fotografico nazionale “Scorza e mollica” per gli appassionati del racconto, della poesia, della fotografia, del buon cibo e per chi crede nella valorizzazione della cultura gastronomica italiana e nelle emozioni che essa suscita.
ART. 2 – SEZIONI DEL CONCORSO
Il concorso si articola nelle seguenti sezioni:
a) Narrativa
b) Poesia
c) Fotografia
Per ogni sezione sono previsti tre vincitori per il primo, secondo e terzo posto della classifica (per un totale di nove vincitori).
ART 3 – CARATTERISTICHE DELLE OPERE AMMESSE
Per partecipare alla sezione Narrativa (sezione a), l’autore dovrà inviare all’indirizzo di posta elettronica concorsoprosa@scorzaemollica.it un racconto inedito in lingua italiana, frutto del proprio ingegno, di una lunghezza che vada da un minimo di 2000 a un massimo di 6000 battute compresi gli spazi. Indicazioni di formattazione: tipo di carattere Arial o Times New Roman, dimensione di carattere 12, interlinea 1,5, testo giustificato, indicazione del numero delle pagine.
Il file del racconto dovrà indicare il solo titolo dell’opera, così come l’interno del file.
Per partecipare alla sezione Poesia (sezione b), l’autore dovrà inviare all’indirizzo di posta elettronica concorsopoesia@scorzaemollica.it una lirica inedita in lingua italiana, frutto del proprio ingegno, la cui lunghezza non dovrà superare i 30 versi.
Indicazioni di formattazione: tipo di carattere Arial o Times New Roman, dimensione di carattere 12, interlinea 1,5, testo giustificato. Il file della poesia dovrà indicare il solo titolo dell’opera, così come l’interno del file.
Per partecipare alla sezione Fotografia (sezione c), l’autore dovrà inviare all’indirizzo di posta elettronica concorso@scorzaemollica.it massimo n. 3 immagini, frutto del proprio ingegno, in bianco e nero o a colori. I file dovranno pervenire esclusivamente in formato JPG, con una risoluzione minima consigliata
di 300 DPI. Le foto devono pervenire prive di ogni filigrana (watermark) o di qualsiasi elemento di riconoscimento. In linea generale non sono accettate elaborazioni dell’immagine e fotoritocchi in post produzione digitale, ad eccezione di eventuali lievi miglioramenti e ottimizzazioni file. Alla giuria fotografica spetterà l’insindacabile e personale criterio di valutazione in merito all’accettazione o meno delle foto elaborate.
Ogni file dell’immagine dovrà indicare il solo titolo dell’opera, così come l’interno del file.


ART. 4 – TEMA DEL CONCORSO
Come già evidenziato nella premessa, per tutte le sezioni il tema è il pane in tutte le sue sfaccettature, con le sensazioni emotive e sensoriali che è capace di far vivere o rivivere nei ricordi, con riferimenti agli elementi primari da cui deriva (grano e farina) o ai prodotti che da esso derivano (friselle, crostini, focacce, pettole, etc.). Nei racconti di prosa è possibile inserire anche ricette che trovino nel pane l’ingrediente principale.
ART. 5 – PARTECIPANTI
Il concorso è rivolto a tutti i cultori delle lettere e delle arti culinarie, a scrittori, poeti e fotografi esordienti o affermati, italiani o stranieri residenti in italiana, di tutte le età.
ART. 6– ISCRIZIONE AL CONCORSO E MODALITÀ DI INVIO OPERE
L’iscrizione al concorso dovrà essere effettuata, inviando le opere partecipanti entro la mezzanotte di giovedì 30 aprile 2020 esclusivamente via email all’indirizzo di posta elettronica della sezione relativa. Gli elaborati e le fotografie che verranno inoltrati dopo tale data o che risulteranno già pubblicati non saranno presi in considerazione.
Nell’oggetto dell’email dovranno essere indicati: nome, cognome, sezione e titolo dell’opera (ad esempio: Mario Rossi – Poesia – Pane e panelle).
All’email va allegata la documentazione di seguito elencata.
Per le sezioni narrativa e poesia:
– la scheda di partecipazione compilata e firmata;
– una copia del documento di identità in corso di validità fronte/retro;
– la liberatoria per l’utilizzo dell’elaborato compilata in ogni sua parte;
– il file del racconto o della poesia in uno dei seguenti formati: doc, docx, rtf, odt;
Non sono ammessi pdf di alcun genere né documenti dattiloscritti o manoscritti.
Per la sezione fotografia:
– la scheda di partecipazione compilata e firmata;
– l’immagine in formato JPG (invio da effettuarsi tramite email o WeTransfer: https://wetransfer.com/);
– la liberatoria per l’utilizzo delle immagini compilata in ogni sua parte;
– una copia del documento di identità in corso di validità fronte/retro.
Per elaborati presentati da minori è necessario che alla documentazione prevista per la categoria a cui appartengono, si aggiunga la liberatoria per l’elaborato dei minori sottoscritta necessariamente da entrambi i genitori.
ART. 7 – ESCLUSIONE
Dalla competizione sono escluse le opere:
– che risultino finaliste o vincitrici in altri concorsi di narrativa, di poesia o fotografici;
– che abbiano già ricevuto premi o riconoscimenti di qualsiasi genere;
– che eccedano nella lunghezza massima stabilita dal presente regolamento (narrativa e poesia);
– che siano sprovviste della documentazione richiesta;
– che siano già state pubblicate su qualsiasi supporto cartaceo o informatico (compresi blog, siti web e social network).
Verranno cestinate inoltre le opere che per argomenti trattati risultino, a insindacabile giudizio della commissione esaminatrice, contrarie alla morale o incitanti alla violenza, all’illegalità e alle discriminazioni razziali, religiose e sessuali.
ART. 8 TIPOLOGIA DI CONCORSO
La partecipazione al concorso è gratuita. I concorrenti potranno partecipare inviando una sola opera per le sezioni prosa e poesia, e tre scatti per la sezione fotografia.
ART. 9 – GIURIA
Le opere ammesse al concorso verranno valutate da una giuria composta da docenti di lettere, scrittori, fotografi, rappresentanti degli enti organizzatori ed esperti del settore della panificazione:
Sezione prosa:
– Tiziana D’Oppido (Presidente)
– Serenella Gagliardi
– Camilla De Ruggieri
– Magda Tardi
– Stefania Plasmati
Sezione poesia:
– Rita Pomarici (Presidente)
– Simona Simone
– Rosanna Tinelli
– Patrizia Perrone
– Maria D’Agostino
Sezione fotografia:
– Michele Morelli (Presidente)
– Rocco Scattino
– Nicola Laricchia
I membri della giuria avranno inoltre la facoltà di selezionare, se lo riterranno opportuno e a loro insindacabile giudizio, uno o più elaborati per una menzione speciale. I vincitori verranno premiati nel corso della cerimonia conclusiva della I Edizione del Concorso letterario e fotografico nazionale “Scorza e Mollica”.
La giuria, secondo suo insindacabile giudizio, indicherà tra gli elaborati ricevuti le opere finaliste e le eventuali menzioni speciali per le tre sezioni in data mercoledì
20 maggio 2020, e successivamente decreterà le opere vincitrici (i primi tre classificati per ogni sezione) nel corso della cerimonia finale di premiazione sabato 6 giugno 2020.
ART. 10 – PREMIAZIONE OPERE
La cerimonia di premiazione delle opere vincitrici si svolgerà sabato 6 giugno 2020 a Matera.
I vincitori saranno avvisati a conclusione dei lavori di selezione dalla giuria via email e con comunicazioni sul sito web dell’associazione www.scorzaemollica.it. Contestualmente verranno fornite indicazioni sulle modalità della premiazione.
I primi tre classificati per ognuna delle tre sezioni riceveranno:
– un timbro del pane in legno di ulivo, simbolo tradizionale della lavorazione del pane di Matera che è anche espressione di una delle più alte forme dell’artigianato pastorale locale. L’opera è realizzata appositamente per il concorso “Scorza e Mollica” dal rinomato artista Massimo Casiello;
– una selezione di prodotti locali e/o presidi Slow Food, e/o dei panificatori di Matera ed altri prodotti tipici della gastronomia e dell’artigianato locale;
– un attestato di partecipazione.
Le fotografie vincitrici corredate dei nominativi degli autori saranno esposte durante la manifestazione conclusiva del concorso; tutte quelle pervenute costituiranno parte privilegiata del costituendo archivio storico digitale del MUV.
I vincitori sono tenuti a presenziare alla serata di premiazione e a ritirare personalmente l’eventuale premio; in alternativa, sarà possibile ritirare il premio anche attraverso un delegato, previo accordo con la segreteria del concorso.
ART. 11 – PUBBLICAZIONE OPERE
L’organizzazione, a suo insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di pubblicare le opere meritevoli sul sito www.scorzaemollica.it. I testi dei primi classificati per le sezioni di prosa e poesia saranno pubblicati sulla rivista Mathera. L’organizzazione si riserva la possibilità di effettuare interventi di correzione bozze e/o editing sugli elaborati da pubblicare. I diritti delle opere restano di proprietà dei rispettivi autori.
Al Concorso potrà seguire la pubblicazione di un’antologia con i testi meritevoli.
L’associazione si riserva la facoltà di utilizzare l’immagine vincitrice o altre immagini partecipanti come copertina del volume eventualmente realizzato con le opere finaliste del concorso.
Gli autori delle opere rinunciano sin d’ora a eventuali diritti su tali pubblicazioni.
ART. 12 – INFORMATIVA SUL PRESENTE BANDO
Per informazioni o ulteriori chiarimenti sul presente bando è possibile rivolgersi alla segreteria organizzativa del concorso: info@scorzaemollica.it
La partecipazione al concorso comporta l’accettazione integrale di tutti i punti di cui al presente Bando. Non sono ammesse condizioni o riserve a pena l’esclusione dal concorso.

LA SCHEDA

Scheda di partecipazione al concorso nazionale letterario e fotografico
“Scorza e Mollica” – Edizione I
(si prega di compilare il modulo in ogni sua parte pena la squalifica dal concorso)
Io sottoscritto/a
Nome:…………………………………………………………………………………………………….
Cognome:………………………………………………………………………………………………
Nato il:…………………………….. a:……………………………………………………………….
Residente a : …………………………………………………………cap ………………………
Via …………………………………………………………………………………………………………..
Telefono fisso:………………………………………………………………………………………
Cellulare:……………………………………………………………………………………………….
E-mail:……………………………………………………………………………………………………
Partecipo al concorso nazionale letterario e fotografico “Scorza e Mollica” nella sezione:
❏ Narrativa
❏ Poesia
❏ Fotografia
Con l’opera dal titolo:……………………………………………………………………………..
Inoltre: (campi obbligatori per poter partecipare)
❏ Dichiaro che l’opera è frutto del mio ingegno
❏ Dichiaro che l’opera è inedita e pertanto non è stata pubblicata e non sarà pubblicata fino alla premiazione finale della I edizione del suddetto concorso
❏ Dichiaro di accettare il giudizio insindacabile della giuria
❏ Acconsento pubblicazione dell’opera nell’antologia del concorso, ove ad essa si dia corso, cedendo tutti i diritti esclusivi di riproduzione e distribuzione delle eventuali stampe, senza nulla pretendere a titolo di diritto d’autore pur rimanendo il proprietario dell’opera
❏ Dichiaro di accettare integralmente tutte le norme e le disposizioni contenute nel bando di concorso, di cui ho preso visione, senza alcuna condizione o riserva
❏ Autorizzo, ai sensi del DLGS 196/2003 il trattamento dei propri dati personali per i soli fini connessi al concorso nazionale letterario e fotografico “Scorza e Mollica”.
Luogo e data ……………………………………………………………………………………………
Firma (leggibile) …………………………………………………………………………………….