Inizia Ottobre con la Festa della Bruna tutto l’anno

Nella Prima Repubblica il 1 ottobre segnava la riapertura della Scuola e per tanti ragazzi materani delle elementari, con grembiule e cartella, era l’occasione in via del Corso per ”incantarsi” davanti alla vetrina della cartolibreria ”Riccardi” ,dove si animava un pupazzo a molla, o davanti alla ”Montemurro” dove facevano bella mostra oltre a libri e quaderni anche alcuni giocattoli. Altri tempi visto che storia e geografia, per un motivo o per un altro, sono finiti nell’oblio o quasi. Ma non le tradizioni. E la festa della Bruna, con quel 2 luglio, atteso ormai da due anni dai materani, conferma che andrà avanti tutto l’anno.

Sabato sera l’Associazione presieduta da Bruno Caiella, annuncia una sorpresa a materani e turisti, sostenuta dall’immagine dei cavalieri di Maria Santissima della Bruna. Squilli di tromba? Colori, fede? Vedremo. Non è finita. Domenica 3 nei giardini del Museo ”archeologico” Ridola i risultati di un laboratorio per l’elmo del Patrono Sant’ Eustachio. Annotate e ….passaparola.

C O M U N I CA T O S T A M P A

Nell’ambito dei festeggiamenti in onore del Patrono di Matera sant’Eustachio, domenica 3 ottobre 2021, alle ore 17,00, presso i giardini del museo “Domenico Ridola”, è stato programmato un incontro nel corso del quale i bambini che hanno partecipato al laboratorio di cartapesta, curato dall’Associazione culturale “Legoratio”, presenteranno “L’elmo di sant’Eustachio” da loro costruito.
Sarà quella l’occasione per proiettare anche un breve fumetto sulla vita di sant’Eustachio realizzato anni fa da piccoli scolari sotto la guida di Lucia Linzalone.
Il maestro Antonio Lacava, poi, aprirà il suo “bibliomotocarro”.
Liana Petralla e Franco Moliterni, infine, illustreranno la vita straordinaria di sant’Eustachio tra storia e leggenda.
 

Matera, 29 Settembre 2021

IL PRESIDENTE
Dott. Bruno Caiella

Related posts

Rispondi