V come Veneto, Vino, Via, Vasca lungo un itinerario che lega città, piazze e una Matera, quella sotterranea, tutta da scoprire : dal Palombaro Lungo al Matera Sum che sono l’emblema dei rioni Sassi e dell’Habitat rupestre e di quell’ingegnoso sistema di raccolta e distribuzione delle acque che hanno portato Matera, nel 1993, a entrare a far parte del patrimonio dell’Umanità. E quei luoghi, come ci racconta una guida gioviale come Antonio Serravezza, hanno conquistato anche una comitiva di turisti di Vittorio Veneto (Treviso) che si è sentita a casa quando ha appreso che il centro è nella piazza che porta il nome della loro città. Andava festeggiato con un bicchiere di quello buono o di grappa. Antonio, provvedi. La prossima volta ti toccheranno i piemontesi e allora…tira fuori il Barolo!

FELICE INCONTRO AL PARCHEGGIO
Dopo aver parcheggiato in piazza Bianco ho incontrato un gruppo allegro di turisti veneti che mi hanno chiesto come raggiungere i Sassi. Come dei vecchi amici abbiamo subito fraternizzato e scambiati un po’ di notizie e chiacchiere. “Seguite via Cappelluti e proseguendo attraverso i lavori di Via Ascanio Persio raggiungete piazza Vittorio Veneto”. Urlo di gioia “..siamo a casa a Vittorio Veneto…”. Potranno iniziare a scoprire Matera da quella piazza familiare. Di solito i viaggiatori arrivano in questa citta’ unica al mondo convinti di poter scoprire solo la straordinaria bellezza dei famosi Sassi e del Parco delle Chiese rupestri.

Ma piazza Vittorio Veneto non fa solo scoprire un assaggio dei Sassi dal balcone Guerricchio. Come ogni citta’ del mondo conserva in se un tesoro nascosto nelle sue profondita’, sotto la superficie. E’ facile scoprire tali affascinanti percorsi segreti grazie a dei percorsi studiati per guidare i visitatori nelle pagine piu’ interessanti della storia di Matera. Il Palombaro Lungo e Matera Sum due esempi nascosti sotto la grande piazza. Questi percorsi sotterranei custodiscono pagine di storia, leggende e tradizioni e spesso anche segreti, tutti da scoprire. Queste meraviglie sepolte, spesso sono sconosciute non solo ai turisti, a anche agli stessi materani, ignari della citta’ nascosta sotto le piazze e le strade che calpestano ogni giorno. Matera sotterranea non solo Sassi, un mondo affascinante, in cui si intreccia al mistero e alla magia, con un fittissimo e complesso reticolo di cunicoli e cavita’ che formano una vera e propria seconda citta’ che ricalca la citta’ di superficie.