“Mondo era e mondo sarà…”. Un detto della saggezza popolare che sintetizza il modo di essere, pensare, riflettere della gente di Basilicata e non solo. Ma è anche il titolo del lavoro dell’antropologo Giuseppe Melillo che inaugura domani, sabato 19 giugno, la nuova stagione di eventi culturali “Contaminazioni Letterarie” ideata e curata dall’associazione Culture in Movimento. E’ l’occasione per confrontarsi, riflettere, stare insieme dopo un lungo periodo di confinamento domiciliare, procurato dall’epidemia da virus a corona. Al neo presidente del sodalizio, Maria Dalessandro, e al direttivo gli auguri di buon lavoro.

SABATO 19/6 A MIGLIONICO L’ASSOCIAZIONE CULTURE IN
MOVIMENTO RIPRENDE LE ATTIVITÀ DOPO IL LUNGO FERMO
DOVUTO AI DIVIETI IMPOSTI DALLE NORME ANTICOVID.

Sarà l’antropologo Giuseppe Melillo, alle ore 19 di sabato 19/6 ad aprire,
nella suggestiva corte del castello del Malconsiglio di Miglionico, la terza
edizione di Contaminazioni Letterarie, la prestigiosa rassegna ideata e
curata dall’associazione Culture in Movimento. Una presentazione che si
discosterà dalla classica impostazione data finora ai numerosi incontri
con gli autori ospitati a Miglionico. E sono stati davvero tanti gli scrittori,
poeti e romanzieri che si sono alternati nella rassegna giunta alla sua
terza edizione.
Da Gianrico Carofiglio a Nadia Terranova, Giampaolo Cassitta, Paolo
Casadio, Mariolina Venezia, Eraldo Affinati, Marilina Giaquinto, Vincenzo
Ferretti, Maria Lovito e numerosi altri che, a pieno titolo risultano tra i
soci onorari dell’associazione miglionichese.
Nel presentare il suo libro “Mondo è stato e mondo sarà” Giuseppe
Melillo dialogherà attraverso l’arte perché sarà accompagnato da musica
dal vivo di Daniela Ippolito all’arpa e Pippi Dimonte al contrabbasso e
dalle voci narranti di Noemi Marotta e Andrea Tosi della drammaturgia
Scenamediterraneo di Pio Baldinetti.
Culture in Movimento, quindi, riprende le attività culturali attraverso il suo
esecutivo la cui neo presidente Marzia Dalessandro si avvale, ora, di un
direttivo giovane e determinato composto da Manuela Trotti, Imma
Laricchezza e Giovanni Fiore