Chiese, Abbazie, refettori, edicole votive. Un patrimonio artistico di indubbio valore che a Matera è storia, memoria, fede da preservare, da curare nella necessaria manutenzione o da restaurare. Ma occorre farlo con competenza, professionalità, rispetto e senso di responsabilità. Del resto quei monumenti di arte religiosa hanno passato i secoli e se sono giunti fino a noi nella loro solennità e bellezza, è merito di una illuminata committenza e della maestria di artisti, artigiani, allo stesso tempo architetti e ingegneri, che nella ‘fabbrica’ di chiese e altri luoghi di culto hanno lasciato una impronta precisa, quasi a ringraziare Dio per quell’opera portata a termine. L’incontro che il nostro Arcivescovo, Antonio Giuseppe Caiazzo, ha avuto nella Sala degli Stemmi con l’architetto Vincenzo Stella -autore del restauro della Chiesa del Purgatorio a Matera e di una pubblicazione sul tema- rappresenta un utile confronto sul come, quando e intervenire in maniera efficace sul patrimonio architettonico delle nostre chiese. Nella nota che segue utili spunti di un confronto proficuo destinato a essere approfondito.


L’Arcivescovo di Matera-Irsina, Sua Eccellenza Rev.ma Monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo, dando seguito al suo profondo interesse per le opere d’arte sacra e ai loro delicatissimi restauri e preziosissime opere di conservazione, ha incontrato in Curia, durante una riservatissima visita di cortesia, uno dei nostri più valenti e capaci professionisti materani l’Arch. Vincenzo STELLA, autore del libro “Matera – Chiesa del Purgatorio – Storia ed Architettura” accompagnato dalla consorte Arch. Giulia Torelli e dal Geom. Antonio Paolicelli. L’Arcivescovo ha incontrato il professionista per condurre uno scambio di idee sia sui restauri dei quali necessita tutto il patrimonio delle chiese storiche di Matera, sia riguardo al restauro fatto alla Chiesa Del Purgatorio, in quanto l’architetto ha eseguito uno studio approfondito sull’architettura e il restauro di questa Chiesa.

L’architetto Stella, dopo una esauriente analisi dell’architettura, dei problemi e delle difficoltà inerenti il restauro della Chiesa del Purgatorio e sulle svariate problematiche collegate a tutte le chiese antiche di Matera e alle loro innumerevoli ed inestimabili opere d’arte, per ringraziare Sua Eccellenza Monsignor Caiazzo della cortese e gentilissima accoglienza riservatagli, gli ha fatto dono del volume “ Matera – La Chiesa Del Purgatorio – Storia ed Architettura “, con una bellissima dedica personalizzata. Sua Eccellenza Rev.ma ha accettato con grande gioia e soddisfazione il dono, benedicendo il lavoro e il sacrificio professionale dell’Architetto Vincenzo Stella e di tutti i generosi ed esperti professionisti come lui .
L’ Arch. Vincenzo Stella, nasce a Matera nel 1964 in una famiglia di costruttori edili.
Si è laureato a Roma in architettura presso l’Università “ La Sapienza” con una tesi di laurea in restauro architettonico della chiesa del PURGATORIO di Matera. E’ sposato con Giulia Torelli, architetta e scrittrice, ed ha due figli, vive e lavora a Matera come libero professionista. Nei primi anni della sua carriera di architetto ha realizzato alcuni interventi nel settore turistico, tra i più rappresentativi il “ Nicola’s Village “ a Villapiana ed il “ Metavillage “ a Metaponto.
Un intervento molto significativo per le caratteristiche estetiche e strutturali è il suo progetto di un edificio residenziale realizzato a Matera in via F.lli Grimm, in forte contrapposizione con l’adiacente edilizia convenzionata del P.E.P.P. di via Dante. In seguito, l’Architetto Stella si è occupato di numerosi interventi di recupero del patrimonio esistente a Matera, e della realizzazione di altri edifici di edilizia residenziale privata. Tra gli impegni più recenti sono da segnalare due Piani di Lottizzazione redatti ed approvati nel comune di Rocca Imperiale.
Ha collaborato nell’anno 2000 alla stesura del Trattato di Restauro – Architettura e Impianti – edizioni U.T.E.T. che darà lo spunto per pubblicare successivamente un volume sul restauro della Chiesa del Purgatorio di Matera – anno 2001 edizioni BMG . Parteciperà in seguito, all’intervento di restauro della stessa Chiesa, invitato dalla Sovrintendenza ai B.B.A.A. della Basilicata in qualità di consulente e collaboratore. Attualmente ha in corso il completamento di un intervento di recupero della “Cisterna del Comune” , nel Parco della Murgia Materana, finalizzato al recupero storico e funzionale dell’antica cisterna di acqua piovana, da destinare a presidio antincendio .
Il volume dedicato alla Chiesa del Purgatorio si propone alla lettura di tutti, in particolare è rivolto agli studenti di ingegneria ed architettura, ai quali si offrono molti spunti metodologici di ricerca storica, di rappresentazione grafica e di progettazione degli interventi di restauro dei monumenti.
Il risultato più gratificante, ricorda con un sorriso di gioia l’autore, è stato quello di essere stato consultato, negli anni, da numerosi studenti che chiedevano consigli utili sui temi di restauro che dovevano affrontare nel corso dei loro studi.
Antonio Paolicelli