martedì, 23 Aprile , 2024
HomeCulturaAnche Caserta perche il busto di Pascoli vada nella ''sua'' piazza

Anche Caserta perche il busto di Pascoli vada nella ”sua” piazza

C’è piazzetta Pascoli e quel Palazzo Lanfranchi che ha ospitato il vecchio Liceo Ginnasio, durante la sua permanenza di insegnante a Matera ed è naturale…che il busto del poeta e scrittore Giovanni Pascoli sia collocato lì, traslocando dall’aiuola attigua al Palazzo della Provincia. Una soluzione condivisa anche dallo storico materano, Giovanni Caserta, dopo il dibattito o provocazione, se preferite, aperto da Franco Lasala. Naturalmente occorre che i venti di scirocco si abbassino, per sbloccare menti e lasciare che Morfeo finisca in altre braccia. Ma siamo nella ex capitale del divano e dei selfies da diporto, dove buon senso e logica finiscono quasi sempre in corto.

LE RIFLESSIONI DI GIOVANNI CASERTA
Sono contento che qualcuno voglia rendere merito a Pascoli. A San Mauro non si scordano di Matera. Annunzio che, cura della Accademia pascoliana di San Mauro, sta per uscire un volume dedicato al “viaggio” di Pascoli per l’ Italia. Non poche pagine sono dedicate a Pascoli a Matera, a mia firma. Il sig Franco Lasala dice una cosa che condivido e che sostenni per molto tempo.Il busto, invece, rimase per diversi anni dimenticato nello studio di Pentasuglia e, poi, in qualche angolo oscuro del Comune. Non si sapeva dove metterlo e sempre nascevano opposizioni. Largo Ridola fu un ripiego, comunque dignitoso, perché Franco Stella, ottimo presidente, offrì il giardino della Provincia, già, della Provincia! Anche in quel caso, tuttavia, ci fu chi si oppose, perché riteneva quel un giardino proprietà … privata. Uno scambio con la Goccia ci sta. Una goccia, nel verde, è di buon augurio in una Matera siccitosa, anche perché quel giardino, una volta, prima che costruissero l’edificio della Provincia, era orto botanico. Ma, a Matera, ci vogliono anni per un cammino di venti metri, almeno un anno per metro. Pascoli si lamentava dello scirocco. Con lo scirocco – diceva – il cervello dorme della grossa.

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti