martedì, 27 Febbraio , 2024
HomeCronacaZtl nei Sassi, da lunedì parte nuova sperimentazione

Ztl nei Sassi, da lunedì parte nuova sperimentazione

Entra nel vivo il programma sperimentale di disciplina del traffico e della sosta nei rioni Sassi predisposto a giugno scorso dall’assessore alla Mobilità urbana Giuseppe Digilio, con nuove regole per la Zona a traffico limitato (Ztl) che andranno in vigore già da lunedì prossimo 13 novembre e fino al 31 dicembre 2023.“Ne danno notizia il sindaco, Domenico Bennardi, e l’assessore Digilio con una nota in cui viene specificato che trattasi di una anticipazione di “quanto previsto dal Piano urbano della mobilità sostenibile, ancora fermo in attesa del rilascio della Valutazione ambientale strategica (Vas) da parte della Regione Basilicata, più vinte sollecitata. Innanzitutto sarà potenziato il servizio navetta della linea Sassi, con corse a frequenza di 12-15 minuti invece degli attuali 30, nella fascia oraria più frequentata tra le 11 e le 17.30 dal lunedì alla domenica. Un servizio utile ai clienti delle strutture ricettive per effettuare il check-in/out, e agli avventori dei ristoranti che potranno indicare ai loro clienti, all’atto della prenotazione, di utilizzare il mezzo pubblico e non l’auto privata, posteggiandola comodamente al Terminal di via Saragat. Nei prossimi mesi, tornerà la chiusura h24 e i servizi di trasposto saranno garantiti sempre ogni 12-15 minuti da navette Miccolis.Il parcheggio di via Casalnuovo sarà riservato ai residenti, che quindi non potranno più posteggiare sui marciapiedi. L’abbonamento al parcheggio darà diritto al titolo di viaggio gratuito per l’intestatario dell’auto, e a prezzo ridotto per il resto del nucleo familiare. Nel contempo, l’Amministrazione comunale intende verificare tutti i permessi di accesso, mentre l’accesso per carico/scarico sarà consentito solo a mezzi con classe ambientale alta (euro 6, elettriche e/o ibride).                                                                         Da gennaio, inoltre, saranno bandite ulteriori licenze taxi ed Ncc, regolamentando il numero unico di prenotazione e servizio notturno.                       «È nostra intenzione –spiega l’assessore Digilio– attuare politiche, per agevolare la formazione di consorzi tra operatori finalizzata alla mobilità sostenibile alternativa, ovvero per l’utilizzo di auto o navette elettriche gestite direttamente dal consorzio, al fine di trasbordare i clienti dalle loro strutture ai parcheggi». Lo scopo è quello decongestionare i rioni di tufo dalle auto, garantendo a residenti ed esercenti di poter effettuare i servizi utili alle loro attività senza disagi. Il programma di potenziamento della linea Sassi, fino al 31 dicembre prossimo è finanziato dal Comune in assenza di stanziamenti regionali.

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

1 commento

  1. il pensare, discutere, proporre e verificare mi sembra saggio ed importante.
    0- perchè non allargare i parcheggi esistenti? es. quello alla congiunzione tra Via Conche e via B.Buozzi? basta abbassare lo scalino che porta verso l’interno e mostrare le cisterne;

    I domanda: perchè i piccoli bus non possono salire da B: Buozzi? quelli della immondizia salgono;

    II-perchè coloro che hanno attività commerciali devono poter parcheggiare? non basterebbe”carico e scarico”? anche in prossimità di elezioni?
    non è tanto ma potrebbe essere utile

Rispondi

I più letti