L’accostamento all’anno che ha portato Matera, nel 2019, a brillare per dati e riscontri nell’anno da capitale europea della cultura c’è tutto. E l’occasione è stata offerta dalla inaugurazione ufficiale di Via La Vista, un pezzo di ”quasi” isola pedonale che porta a piazza Vittorio Veneto -dove si affaccia l’ex convento di Santa Lucia, sede della Fondazione ”Matera-Basilicata 2019”- e che incrocia l’asse via Ascanio Persio- via Don Minzoni, impropriamente ribattezzata boulevard. Altra cosa se si ha l’umiltà di recuperare la esatta denominazione del termine francese.

Ma poter contare su una strada-accesso ai percorsi turistici che drena il traffico è un passo avanti. Certo, come hanno ricordato il sindaco Domenico Bennardi e l’assessora ai Lavori Pubblici Graziella Corti, c’è ancora da posizionare elementi di arredo come panchine e cestini e da regolamentare gli accessi per evitare eccessi nella presenza di veicoli. Ma il più è fatto.
Naturalmente occorrerà essere continui nella cura del verde, e magari sarebbe auspicabile il coinvolgimento di privati, e nel diradare fogliame e rami che occludono il lampione retrostante alla fontana monumentale. Se ne riparlerà in autunno come da regolamento sul verde.