Finalmente il nodo è stato sciolto circa la viabilità con zona a traffico limitato in via Don Minzoni, una strada sulla quale cittadini e operatori economici di strade contigue hanno espresso non poche perplessità e di diverso tono, sfociate anche in consiglio comunale. Ma si è andati avanti comunque nonostante osservazioni e richieste di rivedere scelte e decisioni, che potrebbero portare a ulteriori disagi. E’ arrivata una ordinanza per una zona a traffico limitata a carattere sperimentale fino all’8 novembre, con transiti e parcheggi consentiti per servizi e a chi ne ha diritto. Oggi quella strada, piaccia o no, è un’oasi con tavolini di attività commerciali e luci basse con le immancabili bici e monopattini che spesso transitano zigzagando. Ma dalla prossima settimana, il giorno non è precisato, avremo i riscontri di come conciliare transito mezzi, di pedoni e di altre funzioni. L’assenza di marciapiedi che ha dato spazialità alla strada (ex via della Milizia, accanto all’edificio che ospitava la Camera delle Corporazioni e oggi gli uffici della Camera di commercio di Basilicata), dovrà essere testato con le piogge con quell’effetto ”a pelo d’acqua” per i pedoni. E’ il minimo. Soluzioni da verificare sul campo per il transito nelle strade limitrofe. Una soluzione parziale che intaserà comunque, come è ora via Lucana, sulla quale il 19 gennaio 2019 andavano fatte scelte radicali. Ma così non è stato. Si attende, forse per chiudere il cerchio, l’apertura al traffico della ”bretella” che collega piazza Matteotti al piazzale dei bus. Una apertura pericolosa dove il transito di motorini ha causato già alcuni investimenti, visto il transito di comitive di turisti e di cittadini che si recano agli uffici dell’Agenzia delle Entrate. Non è finita. Attendiamo la ztl, che già c’era, anche in via Ascanio Persio la strada del mercato dove sarà autorizzato il carico e lo scarico merci. Ma non, da quanto se ne sa, la sosta degli acquirenti. Un’altra questione calda, da passare alla prossima Amministrazione e alle associazioni di categoria.


Comunicato Stampa
Riapre Via Don Minzoni, al via la sperimentazione dell’area pedonale
A partire dai primi giorni della prossima settimana e fino alle ore 24 dell’8 novembre, sarà istituita in via sperimentale l’area pedonale di Via Don Minzoni.
Lo dispone un’ordinanza del dirigente della Polizia Locale emanata in ottemperanza di una delibera della Giunta comunale del 4 settembre 2020.
L’area pedonale sarà delimitata da elementi di arredo urbano e avrà validità tutti i giorni h24. Sarà consentito il transito dei veicoli solo ai titolari, in diritto di proprietà o in uso, di un posto auto in rimessa privata o area privata adibita a tale scopo, in Via Don Minzoni, esclusivamente per l’uscita e il ricovero dei mezzi. Le autorizzazioni saranno rilasciate dall’Ufficio ZTL per cui sarà indispensabile che gli aventi diritto ne facciano richiesta.

Sono previste, inoltre, due finestre orarie, nei giorni feriali, per le operazioni di carico e scarico merci per le attività commerciali e di ristorazione, con possibilità di transito e sosta con disco orario per un massimo di 30 minuti negli appositi spazi sul lato destro della strada, dalle ore 7 alle ore 9.30 e dalle 14.30 alle 16.30.

Nelle medesime finestre orarie sarà inoltre consentito il transito e la sosta dei veicoli a servizio delle persone diversamente abili.

Il passaggio dei veicoli adibiti alla raccolta dei rifiuti e alla pulizia strade sarà invece autorizzato dalle ore 4 alle ore 8 di tutti i giorni.

Il transito sarà inoltre consentito senza limitazioni ai veicoli in uso alla Polizia Locale, alle forze di Polizia, ai vigili del fuoco, ai mezzi di soccorso in servizio urgente di emergenza.

Per i veicoli autorizzati limitatamente agli orari stabiliti il transito sarà consentito in direzione Via Lucana.

Il provvedimento dispone infine il divieto di transito in via Don Minzoni per i veicoli con peso a pieno carico superiore ai 35 quintali.

L’ordinanza prevede la nuova disciplina nelle strade adiacenti a Via Don Minzoni.
Questo il dettaglio dei provvedimenti.

In Vico I Don Minzoni e Vico II Don Minzoni:
istituzione del divieto di transito, eccetto i veicoli dei titolari, in diritto di proprietà o in uso, di un posto auto in rimessa privata o area adibita a tale scopo ubicato nelle predette vie, esclusivamente per il ricovero dei veicoli medesimi; per tali veicoli l’accesso sarà effettuato esclusivamente da Via Roma;
istituzione del divieto di fermata su entrambi i lati;
istituzione del doppio senso di circolazione;
istituzione di STRADA SENZA USCITA.
In Via Gerardo Guerrieri (ex Vico I Cappelluti) all’altezza dell’intersezione con Piazza Matteotti:

istituzione della direzione obbligatoria diritto e a sinistra, eccetto i veicoli ammessi all’accesso all’A.P.U. di Via Don Minzoni;
istituzione di dare precedenza;
In bretella di collegamento rotatoria Via A. Moro con Piazza Matteotti:
istituzione della direzione obbligatoria a destra, eccetto i veicoli ammessi all’accesso all’A.P.U. di Via Don Minzoni;
In Piazza Matteotti con direzione Via Don Minzoni:
divieto di transito, eccetto i veicoli indicati ammessi all’accesso all’A.P.U. di Via Don Minzoni.