martedì, 16 Luglio , 2024
HomeCronacaUn carico di medaglie per la Pegaso AIAS MATERA presente al...

Un carico di medaglie per la Pegaso AIAS MATERA presente al Campionato di Atletica Leggera FISDIR ad Ancona

La Pegaso AIAS MATERA ha partecipato il 6 e 7 luglio ai Campionati Nazionali Promozione di Atletica Leggera FISDIR 2024 che si sono svolti presso il Campo Italico Conti ad Ancona.

La FISDIR è la Federazione Italiana Paralimpica per gli atleti con disabilità intellettivo-relazionale più numerosa tra i Comitati Paraolimpici, con più di 11.000 tesserati.  La federazione, presieduta da Marco Borzacchini, presente ad Ancona , ha per l’atletica Leggera, un settore agonistico e uno Promozione.
E proprio nel settore Promozione si sono svolti i Campionati organizzati dalla Società Anthropos di Civitanova Marche  che hanno radunato oltre 230 atleti di 31 società sportive provenienti da tutte le regioni d’Italia. Dopo la classifica sfilata dei partecipanti che hanno cantato in coro l’inno di Mameli, si è dato inizio alle gare.

Gli atleti si sono cimentati nelle varie specialità dell’ Atletica Leggera quali: Vortex Maschile e Femminile, palla getto Maschile e Femminile, 50m e 80m Maschile e Femminile, 300m Maschile e Femminile, staffetta 4×50 mista, 400m cammino marcia Maschile e Femminile, 3×150-3×100-3×50 Maschile e Femminile, salto in lungo, getto del disco gomma, 150m, staffette 4×50 Maschile e Femminile , salto in lungo da fermo femminile.

La rappresentanza lucana era presente con 4 atleti: Dennis Appio , Giovanni Di Stefano, Mario Lamaina e Nicolas Marocco,  accompagnati dal tecnico Lucia Longo. Gli atleti hanno partecipato tutti nelle gare di lancio del vortex e negli 80 metri piani con una buona prestazione riuscendo a migliorare i loro record personali. Insieme hanno formato anche la staffetta 4x 50.
Con loro ad Ancona anche una dirigente della Asd PEGASO AIAS MATERA, Gabriella Savino che ha espresso grande soddisfazione per i risultati ottenuti – portiamo a casa 8 medaglie podio, ma cosa più importante i nostri ragazzi portano a casa un’altra esperienza di vita, lontani dalla famiglia, in autonomia vigilata con i loro coetanei, e bei momenti di condivisione ed inclusione che una trasferta come questa ti porta a vivere.
Oltre ai risultati tecnici, anche per i nostri ragazzi lo sport è una palestra di vita, e questo per noi è l’aspetto più importante .

 

Anna Giammetta
Anna Giammetta
Giornalista freelance . Tra le collaborazioni, Il Quotidiano della Basilicata, Avvenire, Il Fenotipo (periodico dell'Avis Basilicata), Fermenti (periodico Diocesi di Tricarico), Infooggi.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti