sabato, 1 Ottobre , 2022
HomeCronacaTuristi "Adescati come pesci'' : a Matera l'ennesima figura di merda

Turisti “Adescati come pesci” : a Matera l’ennesima figura di merda

Niente eufemismi come ”figuraccia” o ” è prassi”, ”che si può fare…è cosi da sempre” ma il termine giusto per quanto segnalato da un turista sul portale www. tripadvisor.it a ferragosto, la dice tutta su quanto occorre fare per tenere il fiato sul collo a guide abusive, promoter dai metodi assillanti che continuano imperterriti a macchiare l’immagine e l’offerta turistica della ” Città dei Sassi” e ” Capitale europea della cultura 2019”.

Il fare minaccioso per indurre sprovveduti turisti, intercettati in un parcheggio cittadino, a visitare la città con una guida ”consigliata” e con un itinerario definito, non fa che alimentare quel clima di ”far west” denunciato da sempre. Il fenomeno va stroncato con la consueta attività di intelligence discreta, per beccare,sanzionare, sospendere dall’attività le mele marce e perseguire quanti ne consentono l’operato.

I punti di ”aggressione” dei turisti, a piedi o in scooter, sono sempre gli stessi lungo la dorsale che da via Ridola prosegue per via Lucana, via Lanera (zona Castello) e a scendere in centro da piazza San Francesco d’Assisi a quella del Sedile a via Duomo. La concorrenza, è bene ricordarlo, nel settore degli accompagnatori è aumentata a dismisura e con tante figure che continuano a ”inquinare” il mercato. Ricorrono anche a metodi subdoli come quelli segnalati su Tripdavisor, a metà tra l’adescamento e la intimidazione. Con il rischio di subire danni o aggressioni.

Nè più nemmeno, come accade in altre città, dove ci si rifiuta di pagare il parcheggiatore abusivo. Si faccia attenzione e non si trascurino questi segnali, che confermano tutte le problematicità del settore di accoglienza e assistenza al turista. E una galassia dove la legalità e a rischio. Accanto alla professionalità e alla serietà di tante guide, agenzie, presidi culturali organizzati, ci sono zone grigie lungo percorsi definiti , tanto da far pensare che la visita ai Sassi sia solo su un versante del Caveoso o in altre zone del centro. Provate a sentire in giro o a leggere i tanti blog e siti sul web e ne avrete una conferma.

L’invito, ancora una volta, è alle Istituzioni e alle forze dell’ordine affinchè provvedano in maniera decisa e continua a contrastare il fenomeno, che rappresenta un pessimo biglietto da visita per la città. Tolleranza zero doverosa, nonostante i comportamenti equivoci e tolleranti di frange della politica -visti in passato- che per motivi di opportunità lasciano che le cose vadano avanti da sè. Ai soloni della legalità, e sopratutto a quanti operano nei settori produttivi o ricoprono da anni ruoli di responsabilità, ricordiamo che l’abusivismo e le prevaricazioni sono un cancro che erode l’economia sana di una città.

Il problema c’è e non va sottovalutato…Ai turisti, compresi quelli ”adescati come pesci” invitiamo a denunciare episodi come questi o ‘fregature”, se non vi rilasciano scontrini, ricevute o se i prezzi vi sembrano spropositati, quando non vi  mostrano listini o menù. Polizia municipale, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e associazioni di tutela dei consumatori sono al servizio dei cittadini e della legalità. Non dimenticatelo!

 

IL COMMENTO POSTATO SU TRIPADVISOR.IT

“Adescati come dei Pesci nel Parcheggio Sassi in Via Lucana”

Recensione di Sassi di Matera

2. Re: Ztl e parcheggi a Matera

14 agosto 2017, 16:12

Attenzione al Parcheggio di Via Lucana o Parcheggio Sassi . Convinti che era il parcheggio dei Sassi di Matera abbiamo trovato li due ragazzi che ci hanno con una bruttezza e con molta insistenza costretti a fare una visita guidata obbligatoria che noi abbiamo accettato per paura che ci rompevano la macchina. Un evento veramente spiacevole vista la bellezza della città di Matera e i suoi Sassi. Comunque abbiamo notato che è un evento molto diffuso dopo di noi anche altre macchine sono finite nelle grinfie di questi ragazzi. Infine abbiamo deciso di parcheggiare in via pasquale vena un pò più sopra e li al ritorno abbiamo preso un bel verbale. Attenzione dove parcheggiare e sopratutto al parcheggio Sassi una truffa alla napoletana .

IL LINK

https://www.tripadvisor.it/ShowTopic-g187772-i3249-k10407340-Ztl_e_parcheggi_a_Matera-Matera_Province_of_Matera_Basilicata.html

RELATED ARTICLES

9 Commenti

  1. Gente che non sa parlare non l’inglese, ma l’ITALIANO! e pretende di interagire con i turisti.. Siamo all’assurdo.. E poi laureati del settore senza lavoro.. Ma se i politicanti sono collusi con tutto ciò..

    • Ed è il paradosso. Far rispettare la legalità. Sto riceverendo tante segnalazioni. Serve cambiare passo, altrimenti è il degrado
      grazie e continua a seguirci

  2. .. caro Franco, la questione è antica… Tanto che non si può parlare di negligenza, ma di colpevole connivenza… L’esercito di abusivi si è infittito di recente, ma quelli storici li conosciamo tutti, e da tempo… Un esempio ancora? Il piazzale della Madonna delle Vergini: da che io ricordi, sono almeno 17 o 18 anni che è “presidiato” sempre dalla stessa persona, che abusivamente “impone “le proprie guide ai turisti.. Loro alla fine accettano, perché per visitare le grotte lì vicino, o scendere alla Madonna di Monteverde o sul fondo della Gravina, devi lasciare la macchina sul piazzale…
    Non mi riesce di capire facilmente come si possa lasciar correre tutto questo, e da tanti anni…

    • …Per telefono, in strada, sul blog continuano ad arrivaresegnalazioni come la tua. Sì conosco quella e altre situazioni. Ne farò una seconda puntata

      ciao, Franco

  3. Tutto vero e corretto. Segnalerei un’altra anomalia: via Lucana, all’altezza della scuola “padre MInozzi”, mai visto un vigile urbano o altri esponenti delle forze dell’ordine , eppure la zona per turisti e residenti è uno snodo importante.

  4. Lavoro a Roma come direttore di ristorante ma di origini Materane e risiedo a Ferrandina. Vorrei raccontarvi un episodio che mi è stato segnalato da un turista americano che ha soggiornato per alcuni giorni a Matera. In un bar del centro lui e la moglie hanno consumato un caffè al banco(1,50) a caffè….(3,0) euro prezzo per stranieri. 2 caffè per 2 persone italiane 1.80. In poche parole il marcio sta’ anche tra i commercianti. Mi ha raccontato l episodio in maniera tutta indignata ricordandomi che i turisti sono stranieri ma non stupidi. La morale e mi dispiace dirlo che quando il limone sarà spremuto(Matera ) se si continua così tutto ciò che è stato fatto svanira in una bolla di sapone. Cosa sarà di Matera dopo il 2019 se si continua così? Enzo

    • la ringraziamo per la segnalazione che riporterò, insieme ad altre, giunte in questi giorni. Fa rabbia ma a Matera il turismo va avanti da sé e ognuno fa quel che vuole. Rinnovo l’invito a denunciare questi soprusi non solo ai media, alle istituzioni ma anche alle forze dell’ordine. Matera non può essere una zona franca dove il libero arbitrio è la regola…

Rispondi

I più letti