Il consigliere comunale di Matera Augusto Toto, nella sua puntuale attività istituzionale,  ha inviato una nuova interrogazione al sindaco De Ruggieri per fare chiarezza sui ritardi che riguardano l’attivazione del Terminal Intermodale di Serra Rifusa.

Ricordiamo che c’è un’altra importante interrogazione del medesimo consigliere, risalente al 13 settembre scorso e che aspetta ancora risposta, quella relativa alla cancellazione della pista ciclo pedonale di contrada pantano (https://giornalemio.it/cronaca/distruzione-pista-ciclo-pedonale-pantano-eureka-ce-una-interrogazione/).

Risponda, caro Sindaco, risponda……non faccia attendere Toto e tutti i cittadini!

Di seguito il testo integrale dell’ultima interrogazione del consigliere:

Al Signor Sindaco del Comune di Matera
Al Presidente del Consiglio Comunale
Al Segretario Generale

Matera, 6 novembre 2019

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA/ORALE.
Oggetto:ancora ritardi nell’attivazione del Terminal Intermodale di Serra Rifusa.

Premesso che
• Il Comune di Matera e F.A.L. Srl, in data 16 aprile 2016, hanno stipulato un Protocollo di intesa per la progettazione e la realizzazione dell’intervento infrastrutturale connesso all’attivazione del Terminal Intermodale di Serra Rifusa nell’ambito della città di Matera;
• All’art.6 comma b) del succitato Protocollo, recante gli “impegni tra le parti”, si prevede la stipula di una convenzione attuativa nella quale vengano dettagliati gli aspetti di seguito riportati:
1. oggetto e caratteristiche dell’intervento;
2. valore economico risultante dal quadro economico del progetto preliminare;
3. modalità e tempi di esecuzione;
4. oneri reciproci e verso terzi (affidatari, fornitori, soggetti coinvolti) delle parti;
5. implementazione del servizio offerto da modulare in funzione della domanda di
trasporto;
6. definizione del prezzo del biglietto unico comprensivo della corsa metropolitana e del parcheggio;
• All’art.6 comma c) del medesimo Protocollo sono attribuite a FAL S.r.l. le mansioni proprie della stazione appaltante, consistenti nella predisposizione del progetto preliminare e della documentazione amministrativa alla base dell’appalto integrato avente per oggetto la redazione dei successivi livelli di progettazione e la realizzazione dell’opera di cui trattasi, nonché quella di soggetto cofinanziatore per le parti inerenti l’attrezzaggio degli impianti di sicurezza e la completa funzionalità della struttura fino alla copertura dell’intero quadro economico;
• Con delibera n.6 del 16/01/2018 la Giunta Comunale al fine di poter disciplinare i rapporti intercorrenti tra l’Amministrazione Comunale e le FAL SRL, approvava lo schema di convenzione attuativa per la realizzazione del nuovo terminal intermodale presso il deposito FAL di Serra Rifusa in Matera;
• In data 29 gennaio 2018 il Sindaco di Matera ed il Direttore Generale della Società FAL S.r.l. di Bari sottoscrivevano la convenzione di cui sopra;
• l’ art.5 della convenzione : disposizioni relative all’utilizzo dell’opera recita: “Stante il concorso economico al finanziamento dell’opera, l’amministrazione comunale e FAL. S.r.l. sono reciprocamente impegnati, ciascuno per le proprie competenze, a garantire la realizzazione dell’intervento che consentirà di potenziare il servizio di trasporto pubblico ferroviario in ambito urbano anche in funzione dei flussi turistici che si riverseranno nella città in concomitanza con le attività previste nel 2019. In tale prospettiva, si conviene che sulla tratta urbana Matera Serra Rifusa – Matera Sud sarà prevista un’offerta di servizi ferroviari, integrativi rispetto a quelli del contratto regionale, da definire consensualmente tra le parti al termine dei lavori in questione. Sarà infatti prevista l’istituzione della cosiddetta “tariffa unica agevolata”: il costo della sosta presso la relativa area di stallo riservata ai mezzi degli utenti all’interno del terminal intermodale realizzando sarà comprensivo del valore del titolo di viaggio relativo alla tratta urbana predetta. Verrà altresì determinato il corrispettivo per lo svolgimento del servizio integrativo nonché la tariffazione della sosta di auto e bus turistici nell’area FAL. Si precisa che l’istituzione di ulteriori servizi nell’arco della giornata o in giorni diversi rispetto a quelli di validità dell’orario di servizio integrativo base, saranno oggetto di specifici accordi da compensarsi a parte facendo riferimento al corrispettivo chilometrico previsto dal Contratto di Servizio di Trasporto Pubblico Locale stipulato da FAL con la Regione Basilicata. Si stabilisce che la definizione con l’amministrazione comunale della tariffazione della sosta di auto e bus turistici e del costo dei biglietti inerenti le corse metropolitane avverrà entro sei mesi dalla sottoscrizione della presente con separata convenzione.
In ogni caso, in mancanza di previa definizione della predetta tariffazione la società F.A.L.
S.r.l. non potrà attivare in alcun modo il Terminal Intermodale di Serra Rifusa”.

Considerato che
• il 24 gennaio 2019 alla presenza del Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Michele Dell’Orco, dei vertici FAL e delle istituzioni locali è stato inaugurato il Terminal Intermodale di Serra Rifusa;
• la Giunta Comunale di Matera con delibera n.118 del 21 marzo 2019 approvava, nelle more che si portasse a conclusione la complessiva attività di rimodulazione del programma finanziato con le risorse di cui all’art. 1, comma 574 della Legge 205/2017, la scheda intervento denominata “Servizi aggiuntivi di Trasporti Ferroviari Pubblici” predisposta dai competenti uffici comunali e depositata agli atti del Comune, per l’importo di € 400.000,00 con la quale si prevedeva di corrispondere il detto importo alla Regione Basilicata affinché provvedesse al pagamento delle prestazioni aggiuntive eseguite dall’appaltatore nel percorso urbano dalla stazione di Serra Rifusa a quella di Matera Sud;

Considerato inoltre che
• nella convenzione si stabiliva che entro sei mesi dalla sottoscrizione bisognava definire le tariffe della sosta di auto e bus turistici e del costo dei biglietti inerenti le corse metropolitane e che a distanza di quasi due anni dalla sottoscrizione ciò non è stato ancora definito,

Considerato infine che
• il presidente di FAL Rosario Almiento durante la conferenza stampa organizzata nella giornata del 4 novembre scorso ha fatto emergere nel suo intervento la necessità di una programmazione e di una strategia di mobilità, in carico all’amministrazione comunale per produrre una svolta di carattere culturale che eviti alle infrastrutture realizzate di rimanere inutilizzate;

IL SOTTOSCRITTO CONSIGLIERE COMUNALE

INTERROGA

Il Signor Sindaco,
• Per conoscere i motivi che hanno impedito l’istituzione della tariffa unica agevolata così come previsto dalla convenzione sottoscritta il 28 gennaio 2018;

• Per sapere come mai ancora oggi, a poco più di un mese dalla fine della designazione di Matera Capitale della Cultura per il 2019, non sono stati ancora previsti e quindi attivati i nuovi servizi ferroviari, tradotto quelle corse necessarie ed utili al trasporto dei numerosi turisti che nel caso in cui avessero utilizzato i circa 300 posti auto dedicato al PARK&TRAIN ed i 35 stalli destinati ai bus turistici realizzati nel Terminal Intermodale di Serra Rifusa avrebbero ridotto i quotidiani problemi di traffico della nostra città.

Il Consigliere Comunale
Augusto Toto