Vigilia e 1 maggio di pausa e davanti allo spazio espositivo dove la Cna, in Piazza Duomo, ha allestito una mostra in progress https://giornalemio.it/cronaca/parola-di-leo-il-cuore-artigiano-pulsa-con-cna/ di artigiani protagonisti di idee e produzioni creative. Leonardo Montemurro e Marcello Santantonio, che nella confederazione degli artigiani svolgono un ruolo di stimolo per quanti vogliono passare dalle parole ai fatti, sono pronti al gran salto…per fare di Matera capitale europea dei saperi dell’artigianato artistico. E così tra un’Avana e un caffè e quattro chiacchiere scambiate in inglese, francese, spagnolo ( il tedesco è un po’ ostico…)con giovani in transito hanno scoperto che c’è interesse per una scuola estiva di arti applicate. Lo studio di fattibilità è stato abbozzato e questa estate, periodo e durata da fissare, i primi allievi dell’Unione Europea verranno da questi parti a intagliare, scolpire, modellare, plasmare e,naturalmente, mangiare pane (di Matera)e companatico da doppia A..come Artigianato Artistico. Per quella data, chissà, dovrebbero venir fuori quelle botteghe artigiane nei Sassi, revocate dopo tante insistenze però a Sviluppo Basilicata. Quando si dice la pazienza artigiana…che attende passi concreti dall’Amministrazione comunali.