E dopo Antonio Di Pietro che il 6 giugno 1998 ebbe un malore mentre era in piazza Vittorio Veneto, per una iniziativa promossa da Italia dei Valori, è toccato al conduttore televisivo Claudio Lippi provare l’efficienza dell’Unità di terapia intensiva coronarica (Utic) dell’Ospedale Madonna delle Grazie, a seguito del malore che lo aveva colpito nel pomeriggio del 31 dicembre prima della diretta di Rai Uno della trasmissione ‘’ L’anno che verrà’’.

Sarà dimesso entro giovedì, il primario della struttura di cardiologia Giancarlo Calculli – come riportato in una dichiarazione all’Ansa di Basilicata -non esclude possa avvenire anche all’Epifania, e fino a quella data pensiamo che in qualche modo avrà un contatto con il presidente del consiglio dei ministri Matteo Renzi, al quale – forse un hacker o un ladro di identità, come emerge da rettifiche o smentite- avrebbe inviato un tweet dal tono quasi ultimativo dal tono ‘’ solo tu mi puoi salvare’’. ‘’Sono ricoverato a Matera – era stato scritto sul social del cinguettio.Avrei urgente necessità di comunicare con Matteo Renzi. Qualcuno glielo può comunicare? Grazie….Caro Matteo…. Ti assicuro che sei determinante per la mia vita. Non è uno scherzo. Ti prego’’..

Non si tratterebbe di questione di salute e di assistenza, cosi sgombriamo il campo da possibili speculazioni contro Matera, la Basilicata e la Sanità al Sud, e lo stesso Lippi rispondendo alle domande di chiarimento su twitter aveva detto di non essersi rivolto con quel tono a Renzi per la salute, aggiungendo che i medici di Matera sono straordinari. “Come ti trattano?’’ Hanno chiesto altri e ha risposto con un ‘’ “Benissimo come trattano tutti. Nessun privilegio’’.

Quindi si tratta di altro, probabilmente legato ad aspetti che riguardano la vita professionale di Lippi, che ha dovuto rinunciare alla conduzione e che probabilmente dovrà riguardarsi per le prossime settimane. Aspetti contrattuali? E’ probabile. Una questione che riguarda Rai e il simpatico settantenne conduttore, che era stato un po’ punzecchiato ma amichevolmente da Papaleo ed Amadeus durante la conferenza stampa del 30 dicembre. Lippi era stato sottoposto a una coronarografia e il primario della cardiologia Utic Calculli ha anche parlato al telefono con un primario del “Gemelli” di Roma , che aveva il conduttore in cura. Per cui ancora un po’ di degenza, per valutarne la situazione, e poi a casa e in tv non appena possibile e nel frattempo ringraziamenti allo staff medico per le cure ricevute dal suo arrivo in ospedale’’.

Azienda sanitaria di Matera al top in questa fase e con una ottima organizzazione in occasione del Capodanno e disposta, se dovesse accadere anche a curare- se vero- i ladri di identità o i buontemponi della rete. Ridiamoci su. E tutta salute, vero Lippi ?
E IL DIRETTORE QUINTO RINGRAZIA LIPPI
“Lo ringrazio in special modo per aver sottolineato come la qualità delle cure e la attenzione ai pazienti nel PO di Matera siano uguali per tutti, cioè la normalità”. Il Direttore Generale della Asm Pietro Quinto ha ringraziato il noto showman Claudio Lippi, ricoverato dal pomeriggio del 31 dicembre nel reparto di Cardiologia del PO di Matera, per le parole di apprezzamento che ha pubblicamente espresso in questi giorni sulla qualità delle cure ricevute dai cardiologi dell’ospedale materano e l’assistenza continua prestata da tutto il personale sanitario e di supporto. In particolare Quinto ha sottolineato un aspetto che solo apparentemente è secondario e cioè che al di là della riconosciuta qualità del servizio, Lippi ha potuto verificare come le cure mediche ed i protocolli assistenziali siano attuati dal personale sanitario con uguale scrupolo ed impegno professionale. Senza alcuna distinzione.
> “Un riconoscimento di cui tutti dobbiamo essere orgogliosi”, ha aggiunto Quinto, rilevando come il pubblico apprezzamento di Lippi per la Asm e quindi per la sanità lucana sia particolarmente significativo, “non solo perché capace di erogare cure di alta qualità, ma anche di segnalarsi sul palcoscenico nazionale come sistema sanitario che insieme alla Città dei Sassi e alla Regione Basilicata sa esprimersi ad ogni livello con la dovuta maturità di comportamenti, dei singoli e delle istituzioni”. Per questi motivi Quinto ha espresso un sentito ringraziamento al primario della Cardiologia del PO di Matera Giacinto Calculli, al responsabile medico della degenza cardiologica del medesimo reparto Antonio Cardinale e a tutta l’équipe dei medici e sanitari della Cardiologia del PO di Matera.
> Lippi sarà presumibilmente dimesso entro le prossime 48 ore.