Era il ritratto della simpatia e dell’allegria. Sempre pronto a scherzare o a donare un sorriso ai piccoli, a carnevale, quando lo incontravamo con un carrozzino colmo di coriandoli e stelle filanti. O in giro per sostenere la festa di Santa Cecilia, patrona dei musicisti, oppure con la bassa musica per la festa patronale o insieme ad altri musicisti in giro per le strade del centro. Il sorriso di Francesco Zaccaro si è spento a 83 anni. Mancherà, oltre che ai suoi cari, a Matera e ai materani che hanno condiviso con lui tante stagioni del buonumore.