Attendiamo il completamento dei lavori in via San Vito, una delle porte di ingresso e di uscita da Matera verso le statali che portano in Puglia o in Valbasento, ma le strisce pedonali vanno realizzate . E questo in relazione al fatto che il marciapiede di continuità, dall’incrocio con via San Pardo-via Marconi a monte e con la statale ”Appia” a valle, è posto sul versante dove è il Mulino Alvino frequentato quotidianamente da quanti da convegnisti, espositori e altro genere di visitatori e turisti. E già perchè sull’altro versante, a cominciare dall’area dove operano riparatori e un autolavaggio, c’è un percorso ciclabile delimitato da cordoli. Mentre più a monte c’è la delimitazione con la segnaletica orizzontale di continuità, tranne per alcuni brevi tratteggi. Per cui almeno un attraversamento pedonale (strisce zebrate o altro) va individuato e disegnato, a tutela della incolumità dei pedoni, alcuni dei quali raggiungono a piedi quei luoghi utilizzando il marciapiede di via Marconi, oltrepassando il mercato e poi in via San Vito. Una questione di sicurezza. Giriamo la segnalazione all’Amministrazione comunale affinchè provveda.

Tra l’altro la realizzazione delle strisce favorirebbe il rallentamento dei veicoli in vista a ridosso dell’incrocio con via San Pardo e via Marconi dove, spesso, si registrano brusche frenate per l’attraversamento di persone con limiti motori. E spesso non attraversano in sicurezza, a ridosso dell’ingresso del mercato, vuoi per la scarsa visibilità delle strisce e vuoi perchè quegli spazi sono occupati da veicoli che parcheggiano in maniera irregolare. Vecchia storia…